Juve padrona del campionato?

138

La Befana porta solo carbone per le avversarie della Juventus nel turno che apre il 2014. Tra la capolista (oggi a +8) e la Roma finisce 3-0 e al di la di un cartellino rosso che forse avrebbe meritato anche Chiellini la formazione di Conte ha dimostrato, una volta per tutte, di non avere avversarie in Italia. Se il campionato sia davvero finito non è ovviamente una certezza ma oggi trovare una avversaria dei bianconeri degna di tale nome è davvero una impresa. Il campionato dei giallorossi resta di altissimo livello ma per vincere contro questa Juve ci vuole qualche cosa di più, probabilmente lo stesso che serve alla formazione ddi Conte per migliorare in Europa dove invece recita il ruolo della comparsa. Sorride il Napoli che supera la Sampdoria mentre la Fiorentina conquista tre punti con il Livorno ma perde Pepito Rossi per infortunio: per lui stagione finita e Mondiale in Brasile in forte dubbio.

Il Verona passa ad Udine e diventa la quinta forza del campionato superando in classifica l’Inter di Mazzarri che si arrende alla regola del cambio allenatore in panchina. Reja sostituisce Petkovic e la Lazio trova i tre punti che la riportano sul lato sinistro della classifica dove sale anche il Genoa che supera il Sassuolo. Si arrende il Toro a Parma mentre dopo tanta sofferenza sorride il Milan di Allegri che, pur se con grosse difficoltà, centra la vittoria contro l’Atalanta trascinata da un super Kakà che segna una doppietta e supera i 100 goal in maglia rossonera. In coda punti d’oro per il Catania che superando il Bologna rientra in corsa nella lotta per non retrocedere.

Articolo precedenteThohir: “La peggior Inter della stagione”
Prossimo articoloBalotelli zittisce la voci: “Io resto al Milan”