Juve da record. Undicesima vittoria consecutiva per i bianconeri

116

C’era anche David Moyes in tribuna ad assistere all’undicesima vittoria consecutiva della Juve. Il tecnico del Manchester United, arrivato dall’Inghilterra per osservare Astori e magari ripassare la sua conoscenza di alcuni bianconeri, sarà rimasto entusiasmato dalla straripante prestazione della Juve di Conte. I campioni d’Italia giocano malissimo per mezz’ora e in modo appena sufficiente per un’altra mezz’ora, ma poi accelerano, vincono e dilagano, come succede spesso. Adan, portiere del Cagliari, agevola con due gravi errori il compito dei bianconeri che comunque confermano il loro strapotere e la facilità di vincere anche quando le gambe non girano al meglio e Conte deve addirittura sostituire Pirlo. La Juve chiude il girone d’andata con 52 punti (8 di vantaggio sulla Roma), e stabiliscono il nuovo primato di vittorie consecutive nella storia del club. La doppietta di Llorente è la conferma dell’ottimo acquisto fatto in estate, la rete sblocca-incontro di Marchisio è un’ulteriore buona notizia per il tecnico bianconero.

Oltre alla grande vittoria, degna di nota è la dimostrazione dei bianconeri di saper reagire allo svantaggio cagliaritano; gli uomini di Conte, ritrovano la forza e rimontano con un determinato Llorente la via per la vittoria. Ogni settore ha lavorato a dovere, oltre qualche leggerezza in fase difensiva, risolta come sempre da uno straordinario Buffon all’altezza della situazione. Nel complesso i bianconeri appaiono come una corazzata, in fuga, invincibile, dove ogni meccanismo funziona alla perfezione. La strada è ancora lunga e tortuosa, finito il giorone d’andata, la Juve dovrà attendersi un girone di fuoco per mantenere il primato del campionato.

 

Articolo precedenteContinua la crisi per la Lazio, effetto Reja già sfumato?
Prossimo articoloMilan, esonerato Massimiliano Allegri