Ecclestone lascia il Cda della F1

138

Un fulmine a ciel sereno scuote il mondo della F1. Bernie Ecclestone ha lasciato il board della Delta Topco, la società che gestisce il circus di F1, in seguito alla notizia del rinvio a giudizio della magistratura tedesca.

Ecclestone dovrà difendersi da un’accusa di corruzione, che è arrivata da parte di un ex manager della banca BayernLB. In un comunicato raccolto da sportmediaset.it, si legge il motivo della decisione dell’inglese: “Dopo aver discusso con il board, il signor Ecclestone ha proposto, ed è stato accettato, che fino a quando il caso non sarà concluso si dimetterà come direttore, con effetto immediato, rinunciando così ai suoi doveri e responsabilità all’interno del board, fino a quando il caso sarà risolto”.

Secondo l’accusa, Ecclestone avrebbe corrotto nel 2006 il banchiere Gerhard Gribkowsky con 44 milioni di dollari per agevolare la vendita di una parte di diritti del circus automobilistico ad un fondo di investimento britannico per una cifra inferiore alla quota di mercato.

 

Articolo precedenteSara Morganti, candidatura al “Premio Pegaso”
Prossimo articoloPirelli, fornitore unico per altri tre stagioni