Fiorentina promossa in Europa, la Juve nel mirino

157

Cuadrado

La Fiorentina, con il minimo sforzo, passa il turno in Europa League, e si regala il derby attesissimo con la Juventus. I viola di Montella dopo le polemiche che hanno accompagnato il pareggio esterno con il Parma, tornano in campo per il ritorno dei sedicesimi di finale d’Europa League. L’avversario non è dei più temibili, anche e soprattutto dopo l’1-3 dell’andata, l’Esbjerg. I danesi erano chiamati ad un vero e proprio miracolo, che per fortuna dei viola non è avvenuto. La Fiorentina ha affrontato la sfida con l’atteggiamento della grande squadra, senza affanni ha gestito bene la palla, non rischiando mai è sfiorando anche la vittoria. La prima frazione non è stata di certo entusiasmante. Ci si aspettava qualcosa in piedi agli ospiti, mentre i giocatori di Montella, abili nel non farsi mai trovare impreparati, si sono limitati a contenere, cercando in qualche occasione anche di essere pericolosi.

I viola sono più forti, e si vede, ad inizio ripresa arriva anche il gol che sblocca finalmente il match. Al 2′ su punizione Ilicic, tra i migliori in campo, trova l’angoli giusto, e fa 1-0. I padroni di casa sono impeccabili, avanti di una rete controllano alla perfezione la partita e sembrano poter arrivare alla vittoria senza troppe preoccupazioni. Gli ospiti cercano come possono di rendere meno amaro il viaggio in Toscana, il pareggio, dopo un forcing finale arriva proprio in pieno recupero. A realizzare l’1-1 è Vesteergad, ma ormai è troppo tardi. Agli ottavi di finale ci va la Fiorentina che, già nella sfida di andata aveva ipotecato il passaggio del turno. Per Montella è l’occasione per sfidare Antonio Conte e magari, batterlo ancora come ha già fatto in campionato. Un derby europeo non si vedeva da tempo, sarà l’occasione per mettere sotto i riflettori il meglio del nostro calcio.

Articolo precedenteEl Shaarawy: “Milan, rientro a fine marzo”
Prossimo articoloLa Lazio scende dall’Europa League alla fermata Sofia, contro il Ludogorets è 3-3