Gomez risponde a Vidal, Juventus-Fiorentina finisce in parità (1-1)

110

Gomez

L’ottavo di finale di andata del derby tutto italiano tra Juventus e Fiorentina termina 1-1, un gol per tempo, apre Vidal e chiude Mario Gomez! lasciando ancora apertissimo il discorso qualificazione. La Juventus inizia la partita come meglio non potrebbe. I bianconeri di Conte entrano in campo nel migliore dei modi, partenza sprint e dopo tre minuti sono già avanti. Vidal vince un rimpallo sul lato sinistro dell’area di rigore, gran destro e palla che s’insacca alle spalle dell’incolpevole Neto. Lo Juventus Stadium esplode di gioia, per la Fiorentina è un’autentica doccia fredda, gli uomini di Montella non riescono a reagire e i padroni di casa sono gli unici padroni del campo. Al 13′ Asamoah crossa dal fondo, la palla fa tutta l’area ma Savic è attento e salva la porta. I viola soffrono, come era successo domenica in campionato, la prima parte del match sono più che difficili per i toscani, che non riescono mai ad alzare la testa. La prima vera occasione ospite arriva intorno al ventesimo, Matri serve dal fondo Aquilani, il centrocampista cerca la porta da fuori, ma la palla termina di poco a lato. A fare la partita è comunque la vecchia signora, ci prova Giovinco e il solito Vidal prima della fine del primo tempo in entrambe le occasioni Neto e la difesa avversaria sono attente e il risultato non cambia.

Nella ripresa Montella è costretto ad un cambio, dentro Ambrosini per l’infortunato Fernandez. La sfida con il passare dei minuti si fa sempre più nervosa, la Juve controlla bene, mentre la Fiorentina non trova lo spazio per costruire la sua manovra. Montella cerca di correre ai ripari intorno al ventesimo manda in campo Mario Gomez per uno spento Matri, ed è la mossa giusta. Gli ospiti iniziano a crescere, complice anche la stanchezza della Juventus, e al 34′ trovano il pareggio. Ilicic inventa un lancio perfetto per Mario Gomez, l’attaccante tedesco sfugge sia a Cacares che ad Ogbonna, e con un destro stupendo batte Buffon, 1-1. I bianconeri vengono gelati, ci provano subito con il neo entrato Pogba, ma il suo tiro è impreciso e finisce sul fondo. La Fiorentina sembra un’altra squadra, Gomez è irrefrenabile, al 40′ da fuori sfiora il palo e qualche minuto più tardi è la volta di Vargas, sempre dalla distanza che impegna il numero uno di casa, bravo a rifugiarsi in angolo. Dopo tre minuti di recupero termina così, 1-1 risultato che fa più felici i viola, adesso però tutto è rimandato alla prossima settimana, per quello che si preannunci un ritorno ricco di emozioni.

Articolo precedenteIturbe strizza l’occhio all’Inter, nerazzurri su Dzeko
Prossimo articoloVettel: “Voglio spingere al massimo e vedere come va”