Osvaldo punisce la Roma al 94′. Juve ad un passo dai 100 punti

156
Conte

Continua a macinare record la Juve di Antonio Conte, che anche nel match dell’Olimpico contro la Roma ottiene i tre punti. Una sfida inutile sulla carta dal punto di vista della classifica, che serviva però ai giallorossi per dimostrare di essere sullo stesso livello della Juve campione d’Italia. Alla fine però così non è stato, perché la Juventus ha strappato la vittoria proprio all’ultimo tuffo con una rete di Osvaldo, ex dal dente avvelenato che non ha avuto premura di punire i suoi vecchi compagni e di portare la Juventus ad un solo punto da quota 100.

Partita che parte con ritmi abbastanza blandi senza nulla da annotare nel primo quarto d’ora. Al 15′ primo brivido del match con Tevez, che tenta di liberarsi in area ma che non riesce a tirare in modo pulito verso la porta. Due minuti e la Roma trova la rete del vantaggio con Torosidis, ma l’arbitro Russo annulla per un controllo di braccio dello stesso giocatore giallorosso. Al 23′ Roma ancora pericolosa con Totti, il cui tiro da lontano esce di un nulla dalla porta di Storari. Al 26′ occasione per la Juve con Llorente, ma Skorupski è bravo e respinge. Al 34′ ancora l’attaccante spagnolo è pericoloso, con una girata che si perde di poco alta sulla porta giallorossa. Al 38′ Roma vicina al vantaggio con Gervinho, che a tu per tu con Storari si fa ipnotizzare dal portiere bianconero. L’ultima emozione del primo tempo arriva al 44′ con Pogba, che con un bel diagonale di sinistro centra in pieno la base del palo.

La ripresa si apre sugli stessi ritmi del finale di primo tempo con la Roma subito pericolosa. È il 50′ quando ci prova Torosidis, ma anche stavolta Storari è attento e respinge. Intorno all’ora di gioco gli animi si scaldano con Chiellini già ammonito che colpisce con una gomitata Pjanic (non vista dall’arbitro Russo) e lo stesso giocatore serbo che si fa giustizia da solo con un intervento duro ai danni del difensore azzurro. Al 70′ ghiotta occasione per la Juventus con Lichtsteiner, che ben imbeccato da Pirlo, trova sulla sua strada la bella risposta di Skorpuski. All’82’ Roma vicinissima al vantaggio. Nainggolan accellera e conclude ma trova la respinta di Storari. Sul pallone vagante si fionda Florenzi, ma ancora una volta il portiere bianconero è strepitoso a dire di no. L’occasione della Roma sembra scrivere la parola fine al match dell’Olimpico, ma proprio mentre scorrono i titoli di coda ecco che arriva la rete che non ti aspetti. È il minuto 94′ quando l’ex giallorosso Osvaldo approfitta di una sponda di Lichsteiner per scaricare il pallone alle spalle di Skorpuski per la rete che fissa il risultato sull’1-0 finale.

Articolo precedenteIl Milan perde a Bergamo (2-1) Europa addio
Prossimo articoloPjanic, rinnovo fino al 2018