Juventus, Dybala si presenta: “Posso giocare ovunque”

158

Dybala

Oggi a Torino è il #DybalaDay. L’attaccante argentino, si è presentato alla stampa con la nuova maglia bianconera. Maglia sulla quale non ci sarà né il 10 (lasciato libero da Tevez), né il 7 (come pronosticato da Simone Pepe), ma il numero 21 che fu di Andrea Pirlo: “Nella mia carriera ho giocato sempre con il numero 9, ma è occupato. Ho scelto il 21 perché mi piace, è la mia età e l’hanno avuto giocatori importanti.

Paulo Dybala si dimostra sin da subito sicuro di se e pronto a ripagare la fiducia della Juve: “Uno dei motivi per cui volevo venire è che mi piace vincere. E questa è la squadra perfetta per iniziare a farlo. L’anno scorso la Juve ha fatto una stagione incredibile, ma si può migliorare vincendo la Champions. Il campionato sarà difficile, ma possiamo vincere ancora. La Joya (il gioiello), soprannome che ha affermato di gradire, giura di non sentire la pressione dei tanti milioni spesi per il suo cartellino: “Da quando sono arrivato in Italia si parla sempre di soldi e non di come sono io. E’ successo anche a Palermo. Cercherò di dimostrare il mio valore. E’ una cifra alta e significa che la Juve crede molto in me.

Riguardo al suo ruolo nell’undici di Allegri, si è invece detto disposto a far di tutto pur di giocare, emulando il percorso di Morata: “Il suo inizio non è stato facile, ma poi è cresciuto e ha dimostrato il suo grande valore. Spero di fare bene come lui. Con Allegri ho parlato poco, mi ha dato il benvenuto. Sono pronto ad adattarmi e giocare dove mi chiede. Iachini mi ha messo al centro dell’attacco e lì ho fatto molti gol, ma posso giocare ovunque. Dal trequartista a tutti i ruoli d’attacco.

Dybala è apparso già pronto a dare tutto per la nuova maglia, senza temere il grande salto dal Palermo alla Juventus: “Un cambio molto grande per la mia carriera. Spero di poter crescere come calciatore e come persona”.

Articolo precedenteLazio, stretta finale per Milinkovic
Prossimo articoloMilan, per Romagnoli si fa sul serio: offerti 25 milioni