Juventus, Allegri: “Dybala il più utilizzato davanti. Domani può giocare”

117
Coppa Italia

Allegri

È un Massimiliano Allegri molto arrabbiato quello che si presenta alla conferenza stampa che precede Juventus-Atalanta. Al tecnico toscano non sono affatto andate giù le critiche degli ultimi giorni sulla gestione di Paulo Dybala: “C’è stato un processo mediatico ingiustificato nei miei confronti. Dybala è la punta più utilizzata finora. Detto questo, ha ottime qualità e avrà un grande futuro. L’anno scorso era il leader del Palermo, ma non dobbiamo addossargli le stesse responsabilità che aveva lì. Chi l’ha fatto, ha sbagliato. Deve dare il suo apporto senza avere grosse responsabilità. Ho sempre gestito i giovani. Dybala deve essere trattato come un giocatore normale. Con l’Atalanta può partire dall’inizio. Io sono l’allenatore e faccio le mie scelte, poi se Dybala l’hanno pagato 40 milioni non è un problema mio. Tutto questo casino aveva senso se Dybala non aveva nemmeno una presenza”.

Così come Dybala, neanche Mario Mandzukic ha dato l’apporto sperato nella fase realizzativa: “Finora Mario ha segnato gol pesanti in rapporto alle partite giocate e ha subito un infortunio”.

Dopo il pari con l’Inter per la Juve è arrivato il momento di accelerare: “La Juve deve avere più punti. E quello che ha detto il Presidente è giusto. Nonostante i cambi, la Juve non può essere al 14esimo posto. Nelle ultime uscite abbiamo avuto una buona solidità difensiva, ma dobbiamo migliorare in fase offensiva. Va fatto un primo step a Natale per essere il più vicino possibile alle prime in classifica. A marzo dobbiamo trovarci a ridosso delle prime per lottare per lo Scudetto”.

Nonostante una classifica deficitaria, qualcosa sembra aver fatto tornare il sorriso ad Allegri: “Questa settimana mi è venuto da sorridere perchè per la prima volta ci siamo allenati tutti insieme, dopo praticamente tre mesi e mezzo. Ci sono dei giocatori che devono un po’ rifiatare e nel momento in cui li facciamo rifiatare, li facciamo lavorare. Uno di questi può essere Cuadrado che sicuramente domani non sarà della partita, anche se sarà a disposizione. Al suo posto potrebbe giocare Pereyra. Buffon sarà titolare, poi gli altri dovrò valutarli. Domani da terzino destro giocherà uno tra Sturaro e Padoin. Rugani? I difensori stanno tutti bene. Rugani non sta giocando, ma è affidabile e si sta allenando bene. Quando verrà chiamato in causa, farà una buona gara. Ho 22 giocatori di alta qualità, e 50 partite davanti: normale che non possono giocare sempre gli stessi”.

Articolo precedenteRoma, Garcia: “Settimana eccitante, belle sfide. Dzeko è un campione”
Prossimo articoloLazio, Pioli: “Vogliamo un’altra vittoria casalinga”