Un pareggio per la Lazio contro il Saint Etienne (1-1)

160

Pioli

Davanti ai 30mila tifosi del Geoffroy-Guichard, la squadra allenata da Stefano Pioli impatta sull’ 1-1 contro il St. Etienne e passa al turno successivo come prima della classe del Gruppo G. Un match senza troppe pretese per entrambe le squadre, già matematicamente qualificate ai sedicesimi di finale.

Nella prima frazione entrambe le squadre hanno provato a sovrastare l’avversario con continui scambi tra i giocatori, senza entusiasmare dal punto di vista tecnico. Al 7′ Corgnet si smarca per arrivare sul cross arrivato dalla punizione e di testa ci prova nei pressi del dischetto, ma la sua conclusione è da dimenticare. Al 19′ Alessandro Matri lascia partire un buon tiro dalla distanza, ma sfortunatamente per lui il tiro esce sulla destra. La Lazio sale in cattedra rendendosi pericolosa al 29′ con Felipe Anderson, che non trova il guizzo vincente per portare i biancocelesti in vantaggio.

Nel secondo tempo, a rompere la monotonia, ci pensa Matri che al 52′ sblocca la partita con un tiro di sinistro da posizione molto ravvicinata, con la palla che si insacca sotto la traversa. Dopo un palo colpito dal serbo Djordjevic al 55′, i francesi si rendono pericolosi in più occasioni, schiacciando la Lazio nella propria metà campo. Al 76′ arriva il meritato pareggio francese: Valentin Eysseric, dopo aver ricevuto palla dal compagno di squadra Polomat, calcia dal limite dell’aria e trafigge un colpevole Berisha,scivolato al momento del tiro avversario . I padroni di casa tentano invano il forcing finale per regalare una vittoria ai suoi tifosi e per poco non ci riescono su una papera di Berisha, che nel secondo tempo ha mostrato qualche lacuna. Vero che il Natale è quasi arrivato e siamo in tema di regali, ma questa partita di certo non servirà a risollevare il morale della Lazio.

FORMAZIONI UFFICIALI

SAINT ETIENNE (4-2-3-1): Moulin; Brison, Karamoko , Pogba, Polomat; Clement, Diomande; Bahebeck, Corgnet, Eysseric; Maupay. All.: Galtier.

LAZIO (4-4-2): Berisha; Basta, Mauricio, Hoedt, Konko; F. Anderson, Cataldi, Parolo, Oikonomidis; Matri, Djordjevic. All.: Pioli.

Articolo precedenteVolley, Mondiali in Italia nel 2018
Prossimo articoloESCLUSIVA – Crudeli: “Questo Milan vale di più. Bacca e Maldini? Beh…”