CONTINUA LA SFIDA TRA LA ROSSA E LA MERCEDES

 

La Formula Uno si sposta in Cina per il secondo appuntamento stagionale. Il primo round è stato vinto dalla Ferrari, che tenterà di bissare il weekend di Melbourne.

Lo Shangai International Circuir è conosciuto da tutti come uno dei circuiti più complicati di tutta la stagione. Si presenta con un rettilineo lungo 1170 metri, che risulta piuttosto faticoso da gestire, soprattutto a livello di pneumatici.  La difficoltà del circuito va di pari passo con l’incognita meteo. Per il weekend sono previsti 25°, circa 40°  la temperatura dell’asfalto. Non una buona notizia per i piloti, dal momento che l’alta temperatura potrebbe causare problemi alle gomme.

Come arrivano le scuderie all’appuntamento cinese?

La Ferrari, motivata dalle prestazioni all’Albert Park, proverà sicuramente a ripetersi. In questi giorni i meccanici della Rossa stanno lavorando per migliorare ulteriormente la vettura.

La Mercedes, dopo una prima gara non proprio brillante, tenterà di rimettersi al comando; in vista della seconda uscita, gli ingegneri tedeschi stanno apportando delle modifiche per eliminare i problemi di servosterzo riscontrati in Australia.