Fabio Aru rinuncia ufficialmente al Giro d’Italia. Questa la notizia delle ultime ore che i tifosi del sardo sicuramente non si aspettavano. Per Aru è stata una decisione sofferta, ma dovuta in seguito alla caduta della scorsa settimana che gli ha comportato un trauma al ginocchio sinistro. Nella giornata odierna c’è stata la visita specialistica che ha tolto ogni dubbio: la 100esima edizione del Giro d’Italia con partenza proprio dalla sua Sardegna è e sarà un’utopia per Fabio Aru. Al momento dovrà osservare dieci giorni di riposo assoluto e poi iniziare la terapia.

Fabio Aru rinuncia al Giro. Ecco le sue parole

Fabio Aru è stato costretto a rinunciare al Giro in seguito ad una caduta avvenuta la scorsa settimana in allenamento. Una botta al ginocchio ha stravolto i programmi di Aru che salterà la corsa con partenza dalla sua Sardegna. Ecco le prime parole del ciclista: “Mi dispiace tanto e sono deluso per quello che è successo. Stavo sognando il Giro con la partenza dalla Sardegna e ci stavamo preparando il Giro da mesi. Purtroppo si è verificato l’incidente e le mie condizioni non mi permettono di essere al via, e anche se con grande rammarico, siamo costretti a rinunciare”.

Non resta che fare gli auguri di pronta guarigione al ciclista sardo sperando di rivederlo presto in pista, magari al Tour de France.