Calciomercato, Petagna: “Voglio restare all’Atalanta ma è difficile rifiutare l’Inter”

211
Andrea Petagna

Andrea Petagna ha le idee chiare sul futuro

Futuro? A giugno ho l’Europeo con l’Under 21, vogliamo vincere perché siamo una squadra importante, poi mi piacerebbe giocare l’Europa League con l’Atalanta, anche se sarà una scelta della società. Io vorrei restare a lungo a Bergamo, gli interessi delle big sono solo uno stimolo per migliorarsi e continuare a far bene“. Andrea Petagna giura amore all’Atalanta, squadra con la quale è esploso in questa stagione guadagnandosi l’interesse di diversi club importanti. “Questo è stato veramente l’anno più bello della mia vita, ringrazio l’Atalanta e soprattutto Gasperini che mi ha cambiato la vita, oltre al mio procuratore -aggiunge il 21enne triestino ai microfoni di Sky Sport-. E’ stata una stagione da sogno anche per la squadra. Dopo le sei vittorie di fila abbiamo preso consapevolezza di poter centrare l’Europa, sapevamo che potevamo fare un campionato importante e che la lotta salvezza questa volta non era affare nostro“.

Inter o Milan

Petagna, infine, intervendo a TMW Radio in occasione dell’evento “Two Men Show”, il cui ricavato andrà all’associazione Gli Insuperabili, ha definito la sua posizione relativa alle due squadre che più di tutte lo stanno cercando “Il Milan mi ha cresciuto, mi ha preso quando avevo solo 13 anni. Devo solo ringraziare Galliani, è stata la persona più importante nel mio percorso al Milan. Io all’Inter? Chiaramente, stiamo parlando di una grande squadra. Ora sono felice all’Atalanta, ma sarebbe difficile rifiutare una squadra simile”

Articolo precedenteIl punto sulla Serie B a cura di Nicole Gomena e Mr Bonus
Prossimo articoloConte: “Futuro? Non posso dire nulla…”
Giornalista Pubblicista, Romano del Quadraro, ma vivo in Umbria fra Spoleto e Terni. Social Media Manager per Lavoro, Giornalista per Passione. Sposato con Ilaria, 3 figli. Seguo il Calcio dal 1975 con ampie frequentazioni nel Basket (NBA, LBA, Rieti e Virtus Roma), nel Volley, nel Rugby, nella Formula 1 e nella MotoGP. Ho visto giocare dal vivo Totti, BrunoConti, Dibba, Scirea, Zoff, Gentile, Cabrini, Tardelli, Antognoni, PaoloRossi, Maradona, Platini, Baggio, Van Basten, Matthaeus, Cafu, Rummenigge, Falcao, Ronaldo, Lollo Bernardi, Ancelotti, Zidane, Del Piero, Pirlo, Buffon, Gardini, Batistuta, Larry Wright, Antonello Riva, Dino Meneghin, Pierluigi Marzorati, Tofoli, David Ancilotto, Roberto Brunamoniti, Domenico Zampolini, Bracci, Mike D'Antoni, Willie Sojourner, Kevin Garnett, Paul Pierce, Ray Allen e Papà Bryant. Dubito vedrò di meglio ma non si sa mai :-)