Esclusiva – De Sisti: “Di Francesco ottimo per la Roma. Con Spalletti nascerà una buona Inter. Su Totti…”

156

Picchio De Sisti parla di Roma, Totti e della nuova Inter

Ai microfoni di Radio SportPaper è intervenuto in esclusiva Giancarlo De Sisti, romano ed ex bandiera della Roma, ma protagonista dell’ultima Fiorentina scudettata. Lo abbiamo chiamato alla vigilia di una partita molto importante: infatti De Sisti è allenatore della nazionale parlamentari che domani sarà impegnata nel derby contro la nazionale magistrati; in collegamento con noi c’era infatti anche l’Onorevole Daniel Alfreider, “il De Sisti” della stessa nazionale che si è detto pronto a giocare questa sfida istituzionale. Poi abbiamo fatto delle domande a Picchio De Sisti, da ex allenatore e da romano, su Di Francesco, Totti e Spalletti.

Su quello che diventerà il nuovo allenatore della Roma il suo giudizio è stato molto positivo: “Di Francesco è uno dei giovani allenatori più interessanti, il suo biglietto da visita è di tutto rispetto; ha valorizzato dei giovani, alcuni anche provenienti dal settore giovanile della Roma. Come ce lo ricordavamo da calciatore: molto dinamico e voglioso di far vedere le sue capacità“. Anche se riconosce che la sua valutazione sarà comunque determinata “dai risultati che saranno molto più importanti di quando stava al Sassuolo ovviamente“.

Impossibile poi non passare all’addio di Francesco Totti, autentico simbolo giallorosso per oltre 25 anni: “Mi è dispiaciuto per Totti perché ha reso la Roma grande come non mai nell’ultimo quarto di secolo. Molti hanno detto che se fosse andato altrove avrebbe vinto di più, ma lui ha vinto la cosa più bella, perché ha vinto l’amore della gente. L’unica cosa che mi è dispiaciuta è che il suo addio è stato annunciato dal dirigente appena arrivato (Monchi, appena arrivato dal Siviglia n.d.r.) e non da lui, quindi penso che forse avrebbe ancora voglia di mettersi gli scarpini ai piedi“.

Infine l’ultimo passaggio è stato per l’ex allenatore della Roma, ora ufficialmente dell’Inter, ovvero Luciano Spalletti: “L’Inter è in un punto basso della sua storia. Ultimamente sta facendo tanta fatica ad ottenere risultati; Spalletti va a provarci con la nuova energia data dalla dirigenza cinese, e con il suo vecchio amico Walter Sabatini che non lo ha mai lasciato. Spalletti è un ottimo allenatore, al di là della questione Totti (una storia superata, ahimè), e credo ci sia la possibilità che rinasca una buona Inter soprattutto se prenderanno quei 4-5 giocatori di buon livello, ma anche qua i risultati diranno tanto“.

a cura di Marco Roberti (RadioSportPaper)