Esclusiva – Tiziano Crudeli: “Raiola rovina tutto. Donnarumma? Secondo me…”

2221

Tiziano Crudeli dice la sua sul caso Donnarumma

Il noto giornalista italiano, opinionista della trasmissione Diretta Stadio sull’emittente 7 Gold e acceso tifoso del Milan, Tiziano Crudeli, è stato intervistato in esclusiva dalla redazione di Sportpaper.it.

Rivedremo altre bandiere nel calcio come Franco Baresi, Paolo Maldini o Francesco Totti?

Difficile dirlo. Sono cambiati i tempi e sono cambiate le regole, quindi è difficile dare certezze su questo argomento. Me lo auguro di tutto cuore, però mi auguro anche che le società, se sono brave a lanciare dei giovani, come è stato fatto in precedenza con Baresi, Maldini e Totti, non si circondino di persone come Raiola; lui rovina tutto.

A chi attribuisce la colpa per il mancato rinnovo di Donnarumma?

Gigio è diventato un professionista, e in quanto tale, anche se ha solo 18 anni i suoi interessi sono quelli di guadagnare più soldi. Raiola gli da questa certezza e allora posso capire, però c’è un altro aspetto: il calcio vive prettamente di passioni, di attaccamento ai colori sociali della propria squadra. A Milan-Campobasso io c’ero, a Milan-Cavese io c’ero, e insieme a me altre 70.000 persone. Questo è amore vero nei confronti dei colori sociali, ma non solo. Ti affezioni anche e soprattutto ai giocatori come se fossero uno di famiglia. Con loro si crea un legame profondo, ma quando questo legame viene interrotto per l’interesse al denaro ci rimani molto male.

Ci sono probabilità che Donnarumma torni sui suoi passi e rinnovi il suo contratto?

Secondo me sì. Attraverso qualche indiscrezione, non so quanto possano essere attendibili, però sembra che il ragazzo abbia fatto marcia indietro e sia disposto a rinnovare e a rimanere al Milan.

Chi sceglierebbe tra un grande attaccante e un grande portiere?

Donnarumma è un grandissimo portiere. Ma se dovessi scegliere tra un grandissimo portiere e un grandissimo attaccante, preferisco scegliere un grandissimo attaccante. Un buon portiere con un’ottima difesa può avere lo stesso un buon rendimento. Un buon attaccante, un grande attaccante ti può far vincere tutto. Un’esempio CR7 e Buffon: se non hai la squadra i portieri non possono fare i miracoli.

I nuovi acquisti del Milan sono all’altezza di questa squadra o sono semplicemente delle scommesse?

Questi sono dei buoni giocatori e nei campionati dove hanno giocato hanno avuto un buon rendimento. Chiaro che poi bisogna vederli traslati nel calcio italiano e nella gestione di Montella; comunque sulla carta questi sono dei buoni giocatori.

Cosa si aspetta dal Milan nella prossima stagione?

Quando verrà completata la campagna acquisti avremo una buona squadra. Avere una buona squadra vuol dire riuscire a competere per il quarto posto e riuscire a centrare la qualificazione in Champions League. Il Milan sta costruendo una buona squadra ed io sono ottimista.