Vincenzo Nibali ha scelto. No al Giro d’Italia, sì al Tour

56

Lo squalo dello stretto ha pianificato gli obiettivi per la stagione 2018. Farà la Grand Boucle

Vincenzo Nibali ha definito il programma per la prossima stagione. Niente Giro d’Italia. Alla corsa rosa il corridore siciliano ha preferito la corsa in terra francese. Il Tour de France quest’anno sembra disegnato su misura dello squalo dello stretto; Pavé, poca cronometro, salite lunghe e impegnative; quelle dove il capitano della Bahrein Merida riesce a dare il meglio di se. Questo è quanto lo squalo dello stretto ha rilasciato alla “Stampa.it”:“Qualcuno ha detto che voglio scappare da Froome, ma non è così. Da due anni faccio il Giro, però nel 2018 il Tour pare più adatto a me. Voglio riprovarci. Ci sono il pavé, sul quale partì il mio successo del 2014, e tante tappe varie, senza molta cronometro. Mi è piaciuto subito”.

In questa stagione correrà classiche importanti, due grandi giri e il mondiale. Obiettivi principali, il Tour de France e il Mondiale austriaco: “Il Mondiale di Innsbruck si annuncia molto duro, come piace a me. Ma anche la Liegi mi intriga”. Due parole spese anche a proposito del Fiandre: “non l’ho mai corso e voglio provarci. Chissà, magari sarà una rivelazione”.