Atalanta inarrestabile. Vittoria per 3 a 0 a Sassuolo

133
Atalanta-Juventus

I Bergamaschi vincono meritatamente contro uno spento Sassuolo e portano a quattro i successi consecutivi fuori casa

Grazie alle tre reti rifilate al Sassuolo, i bergamaschi tornano da Reggio Emilia con tre punti importantissimi. Le reti di Masiello, Cristante e Freuler; permettono alla dea di rimanere in corsa per l’Europa League. Momentaneamente scavalcato il Milan e a meno uno dal sesto punto occupato dalla Sampdoria. I neroverdi non entrano quasi mai in partita nel primo tempo, salvo qualche sprazzo di bel gioco visto in rari momenti. La squadra di Gasperini invece, parte da subito forte, trovando la rete al trentesimo del primo tempo con Masiello, abile a sfruttare un’uscita azzardata di Consigli.

Il primo tempo finisce con i nerazzurri avanti di una sola rete; e la ripresa, sembra essere servita al Sassuolo; che parte subito subito forte trovando un palo con Politano. La partita si alterna a momenti equilibrati, ad altri dove l’Atalanta la fa da padrone; e all’83esimo, arriva la beffa per i padroni di casa. Il raddoppio bergamasco arriva per mano di Cristante che insacca. Tre minuti più tardi, è ancora Atalanta. Freuler trova la terza rete nerazzurra, grazie ad un’altra indecisione di Consigli.

IL TABELLINO

SASSUOLO-ATALANTA 0-3
SASSUOLO (4-3-3)
: Consigl; Lirola, Goldaniga, Acerbi, Peluso; Missiroli, Magnanelli, Duncan(31′ st Ragusa); Berardi, Falcinelli(10′ st Matri), Politano(45′ st Sciamacca). A disp Pegolo, Lemos, Adjapong, Rogerio, Mazzitelli, Cassata, Biondini, Sensi, Pierini. All. Iachini
ATALANTA (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Masiello, Palomino; Castagne, de Roon, Freuler, Gosens(28′ st Hateboer); Cristante(45′ st Mancini); Ilicic, Cornelius(15′ st Petagna). A disp Rossi, Berisha, Caldara, Schmidt, Haas, Melegoni, Gomez, Orsolini, Barrow. All. Gasperini
Arbitro: Doveri di Roma
Marcatori: 30′ Masiello, 38′ st Cristante, 41′ st Freuler
Espulso: Goldaniga per doppia ammonizione

Articolo precedenteCalciomercato Inter, Obiang si allontana…in barella
Prossimo articoloLa Juve esegue il compitino senza grossi sforzi. 2 a 0 al Bentegodi