Mertens: “Ho fatto il tampone e l’infermiere mi ha raccontato una brutta storia”

157

Per i giocatori del Napoli il ritorno agli allenamenti, prima individuali e poi di squadra, è molto vicino: l’appuntamento è fissato per venerdì a Castel Volturno. I giocatori azzurri in questi giorni stanno effettuando i tamponi, passaggio fondamentale e necessario per l’idoneità sportiva della stagione. Fra i giocatori partenopei però c’è stato uno che, ai microfoni di ‘voetbalkrant.com’, ha voluto raccontare la sua esperienza. Stiamo parlando di Dries Mertens.

Mertens: “Ho fatto il tampone”

“Ho dovuto fare un tampone. Un infermiere è venuto alla mia porta e si è divertito perché mi ha detto che sua figlia è una mia grande fan. Gli ho risposto: sono io un tuo fan perché ho rispetto per quello che fai. Gli ho anche chiesto: qual è la cosa più difficile che hai vissuto? E lui: tornare a casa e non poter riabbracciare i miei figli perché lavoro in ospedale. Ho pensato fosse una brutta storia, intanto aiutiamo nella distribuzione delle mascherine e speriamo finisca tutto il prima possibile”.

Articolo precedenteESCLUSIVA – Antimo Iunco: “Falco e Zaniolo arriveranno in alto”
Prossimo articoloCoronavirus, le linee guida di World Rugby per la ripresa dell’attività