Milan, senti Pobega: “Ecco dove voglio giocare. Da bambino ero juventino”

353
Tommaso Pobega ph: Fornelli/Keypress

L’under 21 del momento della Serie A ma anche della Nazionale di Nicolato, ha rilasciato un’intervista esclusiva ai microfoni de La Gazzetta dello Sport

Tommaso Pobega è il giocatore italiano del momento. Nelle ultime due partite di Serie A ha timbrato il cartellino in entrambe le occasioni, prima contro la Juventus e poi a discapito del Benevento. Nella penultima gara giocata con la maglia dell’Italia under 21, la sua doppietta ha permesso alla nazionale azzurra di battere l’Islanda e di assicurarsi la quasi matematica qualificazione ai prossimi europei di categoria.

In prestito allo Spezia, Pogeba si è espresso così sul suo futuro ai microfoni de La Gazzetta dello Sport: “Voglio tornare al Milan. Prima di passare allo Spezia ho giocato in amichevole contro Monza e Vicenza. E mi ero accorto che il Milan fosse pronto per il salto di qualità: è una grande squadra, tutti sanno quello che devono fare in campo e le caratteristiche dei singoli vengono esaltate. Piuttosto mi è spiaciuto giocare con lo Spezia in un San Siro deserto: è stato molto triste“.

Poi, si è anche soffermato sulla sua infanzia e sull’idolo di sempre: “Da bambino ero juventino. Nel 2012 Cagliari-Juve fu giocata a Trieste e io ero uno dei raccattapalle. Il mio giocatore preferito era Bastian Schweinsteiger, mi piaceva come si muoveva in campo”.

Articolo precedenteJuventus, bruciata la concorrenza: è fatta per Gravenberch
Prossimo articoloInter, vice Lukaku: Milik piace ma c’è l’alternativa
Appassionato di sport e soprattutto calcio, mi piace raccontare e commentare il mondo del pallone