Champions League, cambiamenti in vista: ecco le novità

154
Coronavirus Europa League Champions League

La Champions League cambia, si apportano novità all’ambito torneo

Dopo il cambiamento sulle regole del fallo di mano, ecco un’altra novità nel mondo del calcio. Questa volta riguarda la Champions League e il cambiamento principale piacerà davvero a tutti: più squadre accederanno alla competizione più sognata e desiderata.

I cambiamenti che assisteremo per la UCL

La prossima rivoluzione della Uefa Champions League è quasi pronta, mancano gli ultimi dettagli, ma qualche indiscrezione è arrivata: riguarda il numero di squadre che accederanno al trofeo. Si passa da trentadue a trentasei squadre. Aumenta anche il numero di incontri che porta alla finale: bisognerà giocare 13 gare: 6 nel group stage più quelli degli ottavi (2), dei quarti (2), delle semifinali (2) e la finale. Durante la prima fase della competizione vedremo che tutte le 36 squadre verranno raggruppate in un unico gruppo, suddiviso a sua volta in 4 fasce, in base al ranking Uefa. Ogni squadra non giocherà più 4 incontri in casa e 4 in trasferta, ma 5. Dei 10 incontri, 2 sono contro squadre dello stesso livello di ranking, per non creare troppo gap. Terminata la prima fase, le prime otto classificate accederanno agli ottavi, dalla nona alla 24esima classificata andranno in spareggio per decretare le successive 8 per gli ottavi e si procederà poi con fase ad eliminazione diretta come sempre.

Articolo precedenteCalciomercato Milan, dalla Spagna: la futura destinazione di Donnarumma
Prossimo articoloMoratti-Inter, l’ex presidente: “Conte è eccezionale, lo scudetto è suo”
Rossana Iovino, redattore di SportPaper.it e di Komunicare Editore, esperto di calcio italiano ed estero