Inter, dopo Lautaro altro rinnovo: accordo quadriennale

Un importante rinnovo sta per concretizzarsi nei vertici dirigenziali nerazzurri, Beppe Marotta ha raggiunto l'intesa per prolungare

110
Giuseppe Marotta

Dopo il rinnovo di Lautaro Martinez (per lui contratto fino a Giugno 2026 a 6 milioni di Euro a stagione) in casa Inter si assapora già l’ufficialità di un altro rinnovo molto importante, ma questa volta che non riguarda un calciatore, bensì un dirigente.

Parliamo di Giuseppe Marotta, l’amministratore delegato nerazzurro infatti sarebbe vicinissimo a rinnovare l’intesa con il club milanese fino al 2025 come quanto comunicato dal giornalista di ‘Libero’ Fabrizio Biasin.

Un altro tassello che va aggiungersi alle conferme del club degli Zhang che anche grazie all’attuale ad ha costruito e sta costruendo i successi della ‘beneamata’ ponendo fine all’egemonia proprio dell’ex club del dirigente nativo di Varese, ovvero la Juventus.

L’ex Sampdoria ad ora percepisce uno stipendio annuale che si aggira intorno ai 3,5 milioni di Euro, una cifra che sicuramente è stata ripagata in termini di prestazioni lavorative dall’ex ds bianconero che anno dopo anno è stato in grado di alzare il livello tecnico della squadra ora allenata da Simone Inzaghi fino a portarla al vertice del campionato italiano grazie allo scudetto della scorsa stagione ottenuto sotto la guida di Antonio Conte e a rilanciarla in Europa; il nuovo emolumento che l’ex ds della Juve andrà a percepire non è ancora dato a sapersi visto e considerato che l’ufficialitá dell’annuncio verrà dato presumibilmente nelle prossime settimane.

Un accordo quindi che rende soddisfatti entrambe le parti, il processo di crescita dei meneghini prosegue, con l’ad che non ha mai fatto mistero di voler proseguire la sua avventura milanese prima di dedicarsi in seguito a ruoli istituzionali, sempre rimanendo nel mondo del calcio.

 

 

Articolo precedenteCalciomercato, stesso obiettivo per Juve e Real Madrid: la mossa di Cherubini
Prossimo articoloSerie B, 10^ giornata: il Pisa pareggia a Cremona, Benevento corsaro a Crotone