F1: negli usa ascolti aumentati del 53% rispetto al 2020

78
Formula 1 Ferrari
Foto Wikicommons

L’ultimo week-end di gara della F1 si è disputato negli USA dove le monoposto tornavano dopo l’assenza dello scorso anno a causa della pandemia di covid-19.

La risposta del pubblico della F1

Il ritorno negli stati uniti ha riscosso notevole successo nel circuito, dove le presenze sugli spalti sono state circa 400.000. Ad essere aumentati sono anche gli ascolti televisivi. L’emittente che si è assicurata i diritti per le gare di F1 è la ESPN e John Suchenski, Direttore della programmazione e delle acquisizioni della celebre emittente sportiva, conferma questo aumento di ascolti che, nelle ultime quattro stagioni sono raddoppiati anno dopo anno.

Le cause dell’aumento dell’audience

Una delle cause di questo aumento di audience è sicuramente la serie Netflix “Drive to Survive” che conta 3 stagioni disponibili in streaming ed una quarta in arrivo. Lo stesso Suchenski – come riporta formulapassion.it – ha sottolineato l’importanza di questa serie che racconta i retroscena dei campionati e si focalizza sugli approcci alle gare delle varie scuderie. In questa stagione l’audience è aumentata del 53% rispetto al 2020, ma sarà interessante vedere l’aumento che avverrà il prossimo anno con gli Stati Uniti che, oltre al gp di Austin, ospiteranno anche il gp di Miami, al debutto assoluto in Formula 1.

Articolo precedenteInter, in arrivo l’attaccante classe 2002
Prossimo articoloInter, Raspadori nel mirino di Marotta