Nibali morde il pavé: “Vado al nord, che sia la volta buona!”

Nibali torna sul pavé dopo la magia al Tour del 2014

132

Vincenzo Nibali e il pavé, una storia che si ripete senza mai essere andata in scena.

Lo squalo debutterà sul pavé della Roubaix e tornerà a disputare anche il Giro delle Fiandre, con il doppio intento di preparare la condizione per il Giro d’Italia e cercare soddisfazioni in corse che non l’hanno mai visto al via.

Nibali e il pavé: la leggenda della 5° tappa

Eppure Nibali sul pavé della Roubaix ha disegnato una delle sue più belle imprese. Era il 2014 ed era il Tour de France e lo squalo dello stretto indossava la maglia gialla. In una giornata da tregenda affondarono sia Froome sia Contador, Nibali invece galleggiò sulle pietre come se fosse un esperto del pavé.

Quel giorno non vinse, ma arrivò 3° dietro al vincitore Lars Boom e allo splendido compagno di squadra Jakob Fuglsang. La 5° tappa di quel Tour è entrata nella leggenda perchè fondamentale per la conquista della classifica generale da parte di Vincenzo Nibali, in giallo a Parigi 16 anni dopo Marco Pantani.

Articolo precedenteInter, rinforzo a sorpresa per la difesa | Lo vuole Inzaghi
Prossimo articoloMilan, doppio scambio con il Tottenham: si chiude a gennaio