NFL 2021 – La situazione dopo week 12

Dopo due terzi di stagione inizia il rush finale in vista dei playoff

Week 12 ha segnato la fine dei due terzi di stagione e l’inizio del rush finale per la conquista dei posti utili per i playoff. Tra certezze ed incertezze vediamo la situazione.

Nella AFC la rinascita dei Chiefs, le difficoltà dei Bills e dei Titans, l’exploit dei Patriots e la solidità difensiva dei Ravens hanno reso la corsa playoff molto interessante.

Nella NFC la situazione è più delineata con Cowboys, Packers, Buccaneers e Cardinals in controllo delle rispettive division ed i Rams saldamente in zona playoff.

AFC WEST

Come detto nella AFC West i Kansas City Chiefs (7-4) hanno superato le difficoltà iniziali e preso il comando della division e, adesso, hanno messo nel mirino il seed n. 1. I Los Angeles Chargers (6-5) continuano il loro andamento altalenante ed hanno subito la rimonta dei Denver Broncos (6-5), che hanno ritrovato la difesa inespugnabile di inizio stagione, e dei Las Vegas Raiders (6-5), che nonostante un andamento incostante sembrano aver superato lo shock per le dimissioni di coach Gruden.

AFC NORTH

Anche la NFC North è molto combattuta e vede al comando la corazzata Baltimore Ravens (8-3), al momento in possesso del seed n. 1 ma con troppi dubbi sulla effettiva consistenza dell’offense. I Cincinnati Bengals (7-4) inseguono da vicino ed iniziano anche a pensare di poter vincere la division grazie ad un attacco spumeggiante guidato da Joe Burrow ed una difesa che inizia a crescere ed a trovare solidità. Sempre più in difficoltà i Pittsburgh Steelers (5-5-1) e la grande delusione Cleveland Browns (6-6) al momento in corsa solo per uno dei wild card spot.

AFC EAST

La AFC East, invece, vede il ritorno al comando dei New England Patriots (8-4) di coach Belichick che al momento sembrano la squadra più in forma della Lega e, soprattutto, più equilibrata. I Patriots hanno sfruttato al meglio le difficoltà di rendimento dei Buffalo Bills (7-4) e proprio il doppio scontro diretto previsto nelle prossime settimane stabilirà la vincente della division. Alle spalle delle due contendenti, ma nettamente staccati, risalgono i Miami Dolphins (5-7) che hanno ritrovato la grande defense della scorsa stagione e, dopo la pessima partenza, sono tornati in lotta per un post ai playoff. Ultimi, come prevedibile, i New York Jets (3-8) il cui processo di crescita è ancora in alto mare nonostante qualche fiammata interessante.

AFC SOUTH

Situazione quasi definita, invece, nella AFC South dove continuano a comandare i Tennessee Titans (8-4), falcidiati dagli infortuni, davanti agli Indianapolis Colts (6-6) dell’eccezionale Jonathan Taylor. I Titans sembrano aver congelato la vittoria della division grazie alla vittoria di entrambi i confronti diretti e con 3 vittorie di margine sembrano essere in grado di rimanere in testa. I Colts, invece, mentre sperano di poter raggiungere i rivali, si stanno avvicinando ad uno dei wild card spot. Staccati e ormai fuori dai giochi Jacksonville Jaguars (2-9) e Houston Texans (2-9).

Le previsioni in vista dei playoff

In ottica playoff Bills, Patriots, Ravens, Titans e Chiefs sembrano ormai sicure del posto mentre, alle loro spalle, la battaglia è molto accesa. I Bengals sembrano avere qualche chances in più mentre per l’ultimo posto utile Chargers, Broncos, Raiders, Colts Steelers e Browns sembrano destinate a darsi battaglia fino all’ultima settimana. Poche chances residue per i Dolphins mentre sono fuori dalla contesa Jets, Jaguars e Texans. Sembra chiaro che a decidere le sorti delle squadre saranno i tanti scontri diretti che ci saranno nelle prossime settimane.

NFC EAST

Situazione più delineata nella NFC. I Dallas Cowboys (7-4), nonostante qualche incertezza di troppo, continuano a dominare la NFC East e sembrano quasi sicuri di vincere la division. Dietro i texani sono in risalita i Washington Football Team (5-6) mentre i Philadelphia Eagles (5-7), dopo una rincorsa promettente, sembrano aver perso lo slancio necessario per raggiungere i playoff. Più staccati e ormai fuori dai giochi i New York Giants (4-7).

NFC NORTH

La NFC North è dominata dai Green Bay Packers (9-3) che hanno un vantaggio quasi incolmabile e puntano con forza al seed n. 1. Dietro i Packers ci sono i Ad inseguire i Packers ci sono i Minnesota Vikings (5-6) che inseguono un wild card spot nonostante prestazioni molto altalenanti. Fuori dai giochi Chicago Bears (4-7), delusione della stagione, e soprattutto i Detroit Lions (0-10-1), ancora senza vittorie e proiettati verso la prima scelta al prossimo Draft.

NFC SOUTH

Poche incertezze anche nella NFC South dove i campioni in carica dei Tampa Bay Buccaneers (8-3), troppo forti e con un Tom Brady in formato MVP, hanno preso il largo sulle inseguitrici ed hanno ancora speranze di agganciare il seed n. 1. Dietro i Buccaneers la lotta è serrata con gli Atlanta Falcons (5-6) appaiati ai New Orleans Saints (5-6), rimaneggiati a casua degli infortuni, mentre più indietro rimangono i Carolina Panthers (5-7) ai quali nemmeno il rientro di Cam Newton ha dato una scossa.

NFC WEST

Il primato della NFC West, invece, è nelle mani degli Arizona Cardinals (9-2), al momento anche al comando della conference, che, nonostante qualche passaggio a vuoto, hanno approfittato delle difficoltà sorprendenti dei Los Angeles Rams (7-4), ai quali finora non sono bastati nemmeno gli arrivi di Von Miller e Beckham, e della falsa partenza dei San Francisco 49ers (6-5), attualmente in forma playoff. A sorpresa fuori dai giochi i Seattle Seahawks (3-8) di Russell Wilson, che rimarrà senza playoff per la seconda volta in carriera.

Le previsioni in vista dei playoff

Con Cowboys, Packers, Buccaneers e Cardinals in controllo delle rispettive division ed i Rams saldamente al secondo posto della NFC West ed al 5 della conference i posti in discussione per i playoff appaiono solamente due e le favorite sono 49ers e Vikings. Falcons, Saints, Panthers, Washington e Eagles sembrano le uniche in grado di poter sperare di agganciare i playoff. Ormai fuori dalla contesa Seahawks, Giants, Bears e Lions.

Articolo precedenteLazio Udinese, risultato, tabellino e highlights (4-4)
Prossimo articoloLazio – Udinese 4-4. Beto spaventa, Milinkovic incanta ma alla fine arriva la beffa