Volley, Champions League Femminile: ok le italiane

175
Trentino Volley Champions League
Credits Trentino Volley

Seconda giornata europea che non tradisce i pronostici. Novara passeggia nella trasferta in Repubblica Ceca. Monza vince e convince in casa. Conegliano domina in Ungheria.

CEV Champions League Femminile: 3 facili vittorie per Novara, Monza e Conegliano

Seconda giornata di CEV Champions League femminile che vede le tre formazioni italiane portare a casa 9 punti con un 9-0 complessivo nel conteggio dei set che fa ben sperare per la qualificazione alla fase successiva di tutte le squadre nostrane. Ennesima conferma che il nostro campionato è più che mai di un altro livello rispetto al resto d’Europa.

Vittoria senza sussulti per l’Igor Volley Novara contro il Dukla Liberec. Debutto europeo per la giovane Costantini

Vittoria in scioltezza per 3-0 dell‘Igor Novara in casa del Dukla Liberec. La compagine ceca, sfavorita nel pronostico, non si spegne mai completamente e dopo un primo set difficile tenta la reazione. Nulla può però contro la superiorità delle piemontesi che si concedono anche di sperimentare nuovi sestetti tenendo fuori giocatrici chiave come Ebrar Karakurt, Nika Daalderop, Micha Hancock e l’infortunata Haleigh Washington.

Una straripante Britt Herbots fa il bello e il cattivo tempo in attacco, tenendo costantemente in scacco la difesa ceca e portandosi a casa il premio di MVP della partita con 16 punti. Ottime anche le prestazioni di Rosamaria Montibeller (15 punti) e Sara Bonifacio (13 punti, 100% in attacco e 5 muri).

Da segnalare il debutto europeo di Veronica Costantini, centrale classe 2003 proveniente dal vivaio AGIL e aggregata alla prima squadra a inizio stagione

Novara va a prendersi la testa del Pool C con 6 punti, al pari della Dinamo Mosca.

Prossimo impegno per la squadra di Lavarini proprio a Mosca il 23 dicembre, in un match che varrà il primato nel girone.

Il tabellino

VK Dukla LIBEREC – Igor Gorgonzola NOVARA 0-3 (11-25, 16-25, 19-25)

VK Dukla LIBEREC: Kohoutova 2, Necasova 3, Nova 4, Kvapilova 11, Skrypak 2, Kojdova 2, Dostalova (L), Blazkova, Sotkovska 6, Sulcova 2. Non entrate: Kolarova (L), Bartosova, Oveckova. All. Galik.

Igor Gorgonzola NOVARA: Herbots 16, Montibeller 15, Battistoni 3, Bosetti 6, Chirichella 7, Bonifacio 13, Fersino (L), Costantini, D’odorico 3. Non entrate: Imperiali (L), Hancock, Washington, Daalderop, Karakurt. All. Lavarini.

Arbitri Jokelainen, Stoica

Durata set: 19′, 20′, 23′; Tot: 62′.

Il VeroVolley Monza domina e incanta nel suo primo match casalingo di sempre in Champions League

E’un VeroVolley sensazionale quello visto dai 4500 dell’Arena di Monza nel tardo pomeriggio di un nevoso 8 dicembre. La squadra di Marco Gaspari si sbarazza delle francesi dell’ASPTT MULHOUSE in 3 set senza mai dare l’impressione che qualcosa possa andare storto.

Davyskiba è infermabile e mette a segno ben 17 punti che le valgono l’assegnazione del titolo di MVP del match. Capitan Danesi è puntuale e efficace (11 punti e 3 muri), la regia di Alessia Orro è perfetta e le brianzole concedono anche qualche giocata da highlights del mese, mandando in visibilio il proprio pubblico.

Monza agguanta così al secondo posto nel Pool B proprio le francesi a quota 3 punti, riprendendosi dal K.O. della prima giornata contro le turche del Vakifbank Istanbul.

Prossimo impegno per il club lombardo contro il fanalino di coda dell’ LP Salo il 21 dicembre nuovamente tra le mura di casa.

Il tabellino

Vero Volley MONZA – ASPTT MULHOUSE VB 3-0 (25-20, 25-17, 25-12)

Vero Volley MONZA: Stysiak 6, Van Hecke 13, Orro 2, Danesi 11, Davyskiba 17, Candi 5, Parrocchiale (L), Lazovic 1, Boldini, Bole, Zakchaiou 1. Non entrate: Gennari, Moretto, Negretti (L). All. Gaspari.

ASPTT MULHOUSE VB: Viggars 1, Van Avermaet 4, Drewniok 6, Haak 6, Olinga-andela 2, Coneo 4, Soldner (L), Jaegy, Novakovic, Vanjak 2, Lamprousi, Kastner 1. All. Salvagni.

Arbitri: Dobrev, Miklosic.

Durata set: 26′, 25′, 21′; Tot: 72′.

La corazzata Imoco Volley Conegliano detta legge contro l’ungherese Fatum NYIREGYHAZA

Chiude questa seconda giornata della fase a gironi della Champions League il match del Pool E tra Fatum NYIREGYHAZA e Imoco Conegliano. Le trevigiane campionesse in carica travolgono per 3-0 la formazione ungherese che nel 1° set aveva anche dato l’impressione di poter impensierire quella che a tutti gli effetti è una delle squadre più forti della storia, arrivando fino al 18-18. Le ungheresi però accusano un parziale di 6-0 perdendo il set e non riescono a risollevarsi, affondando negli ultimi due set sotto i colpi di una sontuosa Plummer (16 punti, MVP dell’incontro), di una convincente Courtney (11 punti) e una sempre presente Folie (10 punti). Non è nemmeno necessario l’ingresso in campo delle due fuoriclasse Miriam Sylla e Paola Egonu, che possono osservare le compagne trionfare dalla panchina.

Partita sicuramente di grandi conferme per Conegliano che dopo l’interruzione della leggendaria striscia di 76 successi consecutivi e dopo le recenti voci di mercato su Paola Egonu aveva bisogno di una reazione positiva.

Conegliano si trova ora in testa al gruppo E a quota 6 punti, in parità con il Chemik Police, che affronterà il prossimo 23 dicembre a Stettino (Polonia).

 

Il tabellino

FATUM NYIREGYHAZA – A. CARRARO IMOCO CONEGLIANO 0-3 (18-25, 13-25, 11-25)

FATUM NYIREGYHAZA: Vasileva 9, Pinter 2, Radosova 11, Takagui 1, Laszlop 1, Vaida 2, Toth (L), Toth (L), Bodovics, Dekany 1, Glavinic 2. Non entrate: Francesco Machado, Bogar. All. Nemeth.

CARRARO IMOCO CONEGLIANO: Plummer 16, Courtney 11, De Kruijf 8, Folie 10, Frosini 12, Wolosz 1, Caravello (L), De Gennaro (L), Butigan, Omoruyi, Vuchkova 1, Gennari 2. Non entrate: Sylla, Egonu. All. Santarelli.

Arbitri: Jurkovic, Szabo-Alexi.

Durata set: 25′, 20′, 21′; Tot: 66′

Articolo precedenteCalciomercato Milan, soluzione interna per sostituire Kjaer?
Prossimo articoloSerie B: il programma della 17^ giornata. Big match tra Pisa e Lecce