Oggi è uno dei difensori più promettenti del mondo: lo riconosci?

Giovanissimo, ma è già una colonna portante della nazionale e della sua squadra di club

115
De Ligt

Il ragazzino biondo in foto è rimasto così piccolo per poco tempo. Nato a Leiderdorp, nell’Olanda meridionale, nel 1999, ha mostrato precocissime doti da calciatore, unite a un’attitudine da leader che, nel corso della sua carriera, gli sarà molto utile. La prima parentesi della sua vita calcistica è rappresentata dall’Abcoude, piccola squadra del luogo. Ma è, per l’appunto, una parentesi perché nel 2009 apre le sue accoglienti braccia l’Ajax dove comincia a diventare il difensore che è attualmente. Con i lancieri si distingue immediatamente facendo tutta la trafila delle giovanili. L’esordio arriva nell’agosto del 2016, in campionato, ed è sorprendente la rapidità di adattamento del giovane alla nuova realtà. Chiuderà la stagione 16/17 in crescendo con 11 presenze in Eredivisie, ma soprattutto ben 9 in Europa League, competizione nella quale l’Ajax verrà battuto solo in finale dal Manchester United, e nella quale il piccolo biondo sarà il più giovane mai sceso in campo in una finale europea.

Non c’è tempo per le delusioni perché ormai è il pilastro centrale della difesa ajacide. Nella stagione 18/19 l’Ajax, mentre domina il campionato, riparte alla conquista dell’Europa, sospinta dalle idee di Ten Hag. Il percorso europeo è pieno di successi con gli scalpi illustri di Real Madrid (negli ottavi) e della Juventus (nei quarti): nel ritorno il difensore segnerà anche il gol del decisivo 2-1 con cui gli olandesi sbancheranno lo Juventus Stadium. La sosta a Torino eserciterà un fascino duraturo su di lui che accetterà, nella stessa estate, di unirsi alla Vecchia Signora in procinto di cominciare un nuovo ciclo con Maurizio Sarri. Qui l’infortunio al ginocchio di Chiellini lo porta a giocare con continuità e, dopo un periodo di normale adattamento, dimostrerà a tutti le sue qualità. Anche nel travagliato anno di Andrea Pirlo sarà uno dei pochi a salvarsi e a far ben sperare per il futuro dei bianconeri ai quali è ancora legato e che puntano su di lui per aprire un nuovo ciclo vincente.

Stiamo parlando di Matthijs de Ligt