I Tennessee Titans battono i 49ers e si avvicinano ai playoff

Gli uomini di Vrabel tornano alla vittoria contro gli insidiosi 49ers grazie ad un FG nel finale di Randy Bullock

I Tennessee Titans vincono in rimonta il Thursday Night Game contro i San Francisco 49ers, ipotecando il posto nei playoff e rimanendo in corsa per il seed n. 1.
Partita dai due volti per i Titans che, dopo un primo tempo a dir poco modesto da parte dell’offense, chiuso con 0 punti segnati, si esaltano nel secondo tempo guidati da A.J. Brown (145 yards e 1 TD) che al rientro in campo mostra tutto il suo repertorio offensivo fatto di velocità, agilità e potenza esaltando anche Tannehill (209 yards e 1 TD), che nelle ultime settimane era apparso smarrito ed in confusione.

Il dominio iniziale dei 49ers

L’inizio dei 49ers è stato dirompente con un bel drive guidato da Garoppolo, che ha sfruttato al meglio le difficoltà di Fulton e Skrine per colpire con la sua arma migliore, il WR Deboo Samuel, conducendo i 49ers fino alla goal-line dove è arrivato il TD run di Wilson.
I Titans hanno mostrato da subito evidenti difficoltà offensive, soprattutto a causa di una gestione pessima del play calling da parte dell’OC Downing, ed hanno subito un altro drive ben gestito dai 49ers fino alla redzone dove, quando tutto lasciava presagire ad un altro TD, Bowen ha deciso di sostituire Skrine con Jenkins protagonista con un bel intercetto in anticipo su Kittle.
Purtroppo, l’offense dei Titans ha continuato a latitare, rimanendo a secco anche partendo dalle 45 yards offensive dopo un pessimo punt dei 49ers, mentre la difesa è salita di livello, concedendo solo altri 3 punti agli uomini di Shanahan prima della fine del primo tempo chiuso 10-0 per i 49ers.

La rimonta dei Titans

Il secondo tempo si è aperto con Tannehill e compagni subito più lucidi e determinati, soprattutto grazie ad un AJ Brown immarcabile, ad una OL più compatta e ad un running game che, con McNichols e Foreman, ha iniziato a macinare yards.
Dopo i primi 3 punti con il FG di Bullock, è arrivata la giocata che ha cambiato la partita, l’intercetto di Hooker, conseguenza di una DL che ha annullato il running game dei 49ers costringendo Garoppolo a forzare le giocate.
Con la palla sulle 18 yards, prima una bella corsa di McNichols e poi il TD di Foreman, hanno consentito ai Titans di pareggiare e riaprire i giochi.
I 49ers hanno accusato il colpo e, soprattutto, l’aggressività della difesa dei Titans che ha continuato ad annullare il running game e, grazie alle prestazioni eccellenti di Byard e Cunningham, ha oscurato il TE Kittle.
Nel tentativo di tornare in vantaggio i 49ers hanno forzato un 4&6 sulle 41 yards dei Titans con conseguente “turnover on downs” ed occasione per Tannehill di portare addirittura la squadra in vantaggio. Il 17 dei Titans, nel momento decisivo, ha ritrovato il suo splendore e, soprattutto, il suo target preferito, quel AJ Brown con cui ha costruito il drive chiuso con un bellissimo TD pass per il 17-10 che ha scatenato il delirio nel Nissan Stadium.

Il finale thrilling

Con 13 minuti da giocare, i 49ers hanno subito tentato di riacciuffare la partita ma la DL dei Titans non ha ceduto di una yards, con Dupree e Landry assoluti protagonisti ed una secondaria inespugnabile.
Purtroppo l’offense dei Titans non ha saputo sfruttare il regalo della defense ed ha restituito il possesso ai 49ers con ancora 5 minuti da giocare, seppur partendo dalle 5 yards grazie all’ennesimo punt fenomenale di Kern.
Per una volta la difesa degli uomini di Bowen non è stata impeccabile e complice gli errori prima di Evans e Fulton, che hanno concesso una ricezione con 56 yards di guadagno a Samuel e, poi, ancora di Fulton, che perde la copertura su Aiyuk in Red-Zone, i 49ers hanno trovato il TD del 17-17.
2:16 da giocare e palla a Tannehill. Tutti i dubbi, le paure e le incertezze delle settimane precedenti svaniscono ed il QB della rinascita è tornato ad essere il leader della sua squadra. Tannehill ha gestito in modo eccellente il drive decisivo fino alle 46 yards difensive quando, con la fiducia dei tempi migliori, ha deciso di fare da sé tagliando a metà la difesa dei 49ers con una corsa di 23 yards fino alle 31 yards, lasciando a Bullock la responsabilità di segnare il FG decisivo del 20-17.

Traguardo vicino per i Titans… ma quanti dubbi…

La vittoria contro i 49ers, avvicina i Titans alla vittoria di division e li tiene in corsa per il seed n.1, risultato impensabile dopo una stagione travagliata dagli infortuni. Purtroppo se la compattezza della difesa (2 intercetti, 4 passaggi deviati, 2 sacks, 3 tackles for loss, 2 fumbles forzati e solo 83 rushing yards) continua ad essere il punto di forza della squadra, l’offense e, soprattutto, l’OC Downing lasciano molti dubbi e perplessità. Il play calling è confuso ed incoerente, soprattutto, inadatto alle difficoltà della OL. Inoltre molti dubbi ci sono nella scelta degli uomini, con Foreman troppo spesso accantonato e Pruitt inspiegabilmente ai margini delle rotazioni in un reparto TE piuttosto modesto.
La notizia positiva è la prestazione convincente del rookie Radunz, finalmente schierato nella posizione di LT al posto dell’infortunato Lewan.
Con l’infermeria che inizia a svuotarsi ed una defense così determinante, si può guardare al futuro con più ottimismo.. ed il RE sta per tornare.
Alla prossima settimana
Articolo precedenteCalciomercato Roma, giallorossi sul giovane francese
Prossimo articoloDubai: Ai Globe Soccer Awards 2021 trionfa l’Italia. Il premio Maradona è di Lewandowski