Rinnovo Leão, l’indizio post gara e la mossa di Maldini: le ultime

Già aperte le discussioni per blindare il portoghese 

228
Leao
Rafael Leao ph: Fornelli/Keypress

Già aperte le discussioni per blindare il portoghese

Dopo un paio di anni in cui il suo andamento è apparso piuttosto discontinuo, complice anche alcuni problemi fisici di troppo, quest’anno Rafael Leão è definitivamente esploso, a suon di splendide prestazioni e tanta produzione offensiva (già 7 gol e 5 assist in stagione, l’ultima rete segnata ieri nella sfida di Coppa Italia contro il Genoa vinta 3-1).

LEGGI ANCHE: Milan Genoa, risultato, tabellino e highlights (3-1)

Per questi motivi, e viste le vicende poco dolci riguardanti gli addii di Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu, Maldini & co. vogliono assicurarsi che lui, così come le altre stelle della squadra, prolunghi il contratto che lo lega al Milan prima di avvicinarsi eccessivamente e pericolosamente alla scadenza. In più, ricordiamo il caso Kessié, che promise di rinnovare dopo le Olimpiadi (dunque verso la metà di Agosto), ma con l’accordo ancora ben lontano dalla materializzazione.

Il contratto di Leão scadrà nell’estate del 2024, ed oggi il portoghese percepisce 1.4 milioni di euro netti l’anno. Ieri, dopo la partita, a Leão è stata chiesta qualche informazione proprio riguardo al prolungamento:

“Non lo so. Ora sto bene. Il Milan è un grande club e Milano è una grande città, sono molto felice qua. Vediamo, è ancora presto.”

Anche Paolo Maldini si è espresso in merito nei giorni scorsi, toccando anche il punto sui rinnovi di altri calciatori in rosa:

“I rinnovi di Theo e Bennacer sono ben avviati, stiamo parlando anche con Leão. L’intenzione è quella di rinnovare a breve tutti e tre.

Se il rinnovo dovesse andare in porto, probabilmente lo stipendio di Leão verrebbe più che raddoppiato: è infatti difficile immaginare che le richieste del calciatore siano inferiori ai 3.5 milioni di euro.

Articolo precedenteCalciomercato Fiorentina. Spunta il nome che fa infiammare il mercato
Prossimo articoloMercato Lazio, caccia al vice Immobile: i nomi di Tare