Fantacalcio, i consigli per la ventitreesima giornata

330
Pallone Serie A
il pallone della Serie A Tim 2021-2022 ph: Fornelli/Keypress

Al via la 23a giornata di A, ecco i consigli per la vostra Fantaformazione (ruoli classici):

Verona-Bologna
Tudor vorrebbe confermare quasi in blocco la formazione che ha sbancato Sassuolo con l’unica eccezione del rientrante Faraoni sulla fascia destra al posto di De Paoli, ma deve fare i conti con gli acciacchi occorsi a Tameze e Ceccherini. I due sono in dubbio, come detto in conferenza stampa dallo stesso mister croato, e se non dovessero farcela sono pronti Ilic e Sutalo per sostituirli. Confermatissimo il tridente Barak-Caprari-Simeone
Squadra ancora decimata quella agli ordini di Mihajlovic, con il serbo che all’ultimo momento perde anche De Silvestri: a sostituirlo sarà Skov Olsen. In difesa rientra Medel al centro della difesa, con Bonifazi al posto dello squalificato Soumaoro. Davanti il tandem d’attacco sarà Arnautovic-Orsolini
Consigliati: Barak, Orsolini, Simeone
Sconsigliati: Bonifazi, Gunter, Soriano
Scommessa: Hickey
Squalificati: Soumaoro


Genoa-Udinese
Esordio in panchina per il nuovo allenatore Blessing appena arrivato dall’Oostende. Il 3-5-2 è il marchio di fabbrica del tecnico teutonico che dovrebbe schierare Hefti e Cambiaso sulle fasce. Sicuri del posto Ostigard in difesa e Rovella e Portanova in mezzo al campo, mentre c’è da capire chi affiancherà Destro in avanti: al momento sembra favorito il giovane Yeboah.
Dopo la sconfitta ai supplementari in Coppa Italia ecco che Mister Cioffi si rituffa nel campionato ed è pronto a schierare di nuovo la formazione migliore. In attacco torna il duo Deulofeu-Beto, a centrocampo saranno Udogie e Molina ad agire sulle fasce, mentre in difesa rientra Becao dopo aver scontato la squalifica. Success ha ben impressionato contro la Lazio ma appare difficile un suo impiego dall’inizio, più probabile che subentri nel secondo tempo.
Consigliati: Beto, Destro, Deulofeu
Sconsigliati: Calafiori, Sturaro, Vanheusden
Scommessa: Molina
Squalificati: nessuno


Inter-Venezia
Dopo la vittoria sofferta in Coppa Italia contro l’Empoli ecco che i nerazzurri campioni d’Italia vogliono proseguire nella loro marcia scudetto, e per questo dopo il turnover infrasettimanale rientreranno tutti i titolarissimi, con il solo Sanchez (in gran forma nelle ultime uscite) che spera di soffiare il posto da titolare ad uno tra Dzeko e Lautaro. Non ci sarà Correa, infortunatosi contro i toscani ed ancora in attesa di sapere dagli esami per quanto tempo sarà fuori causa.
I lagunari sono decimati dal covid e la partita è dunque a forte rischio rinvio in attesa dell’ultimo giro di tamponi, con ben 8 giocatori attualmente positivi. Nel caso in cui dovesse disputarsi scelte obbligate per Mister Zanetti, con il tridente Aramu Henry Okereke in attacco e Cuisance mezzala. Quasi fatta per Mazzocchi alla Salernitana ed il suo posto sulla destra dovrebbe essere preso da Ampadu. Probabile esordio per il neo acquisto Ullman, terzino sinistro preso dal Rapid Vienna.
Consigliati: Calhanoglu, Dzeko, L.Martinez
Sconsigliati: Ampadu, Ceccaroni, Romero
Scommessa: Dumfries
Squalificati: nessuno


Lazio-Atalanta
Emergenza attacco per Sarri che rispetto alla vittoriosa trasferta di Salerno perde Pedro e Zaccagni per infortunio, oltre al centrocampista Cataldi fermato dal giudice sportivo. Davanti dunque possibile che sia il giovane Raul Moro a completare il tridente con Anderson ed Immobile, intoccabile nel ruolo di centravanti. A centrocampo conferma per Luis Alberto, anche perchè Basic non sta ancora bene, così come Acerbi che dovrebbe rientrare dopo la sosta.
Anche il tecnico orobico Gasperini dovrà fare a meno di alcune pedine importanti, come ad esempio il bomber Zapata, il trequartista Malinovsky e gli esterni Hateboer e Gosens. Scelte obbligate dunque sulle fasce dove agiranno Zappacosta e Pezzella (quest’ultimo apparso in crescita), mentre il centravanti sarà sempre Muriel con Pasalic e Pessina a supporto. In difesa rientra Toloi, a fargli posto dovrebbe essere Djimsiti.
Consigliati: Immobile, Milinkovic, Muriel
Sconsigliati: Hysaj, Patric, Pessina
Scommessa: Pezzella
Squalificati: Cataldi


Cagliari-Fiorentina
Partita ad alto rischio rinvio visto il focolaio covid in corso nella squadra sarda, con ben 7 positivi più altri 6 tra i giovani. Nel caso in cui dovesse disputarsi scelte obbligate per Mister Mazzarri, che dovrà fare a meno anche degli squalificati Carboni e Pavoletti. In difesa confermatissimo il giovane Altare, mentre sulle fasce spazio a Zappa e Dalbert, vista l’indisponibilità dei titolari Bellanova e Lykogiannis. Keita è ancora in Coppa d’Africa, dunque largo al tandem obbligato Joao Pedro-Pereiro. Out anche il portiere Cragno, tra i pali ci sarà Radunovic. 
Solo problemi di abbondanza invece per il tecnico viola Italiano, che dopo aver fatto a fette il Genoa con un sonoro 6-0 vuole continuare il sogno della rincorsa ad un posto in Champions League approfittando della buona forma dei suoi. Probabile conferma della squadra vista contro i liguri con l’unico ballottaggio Castrovilli-Maleh per il ruolo di mezzala sinistra. Probabile la spunti ancora il secondo.
Consigliati: Bonaventura, Saponara, Vlahovic
Sconsigliati: Dalbert, Obert, Radunovic
Scommessa: Pereiro
Squalificati: Carboni, Pavoletti


Napoli-Salernitana
Tira un sospiro di sollievo Spalletti che dopo aver affrontato un mese in piena emergenza finalmente ha di nuovo quasi tutta la rosa a disposizione, con i soli Ounas Koulibaly ed Anguissa ancora assenti a causa della Coppa d’Africa. In attacco potrebbe rivedersi sin dall’inizio Osimehn così come Ruiz a centrocampo. Insigne sta meglio ma dovrebbe partire dalla panchina, con Elmas e Lozano esterni d’attacco. Mario Rui è ormai pienamente recuperato e fa scivolare di nuovo in panchina Ghoulam.
Ben tredici indisponibili per i granata di Colantuono, con la partita che è dunque a rischio rinvio. Emergenza senza fine dunque per il tecnico campano, che potrebbe recuperare il solo Ribery in avanti e perde anche l’esterno Ranieri per squalifica. Se si gioca spazio obbligato per tanti giovani, come ad esempio Motoc in difesa.
Consigliati: Elmas, Lozano, Osimehn
Sconsigliati: Belec, Delli Carri, Simy
Scommessa: Petagna
Squalificati: Ranieri


Spezia-Sampdoria
Derby ligure per i bianconeri reduci dall’impresa contro il Milan (piena di polemiche) e con Thiago Motta che pensa di confermare quasi in toto la formazione capace di sbancare San Siro. Gli unici cambi saranno Kovalenko per lo squalificato Maggiore e Ferrer al posto dell’infortunato Reca. Il tridente Gyasi-Manaj-Verde non si tocca.
Debutto in panchina per Giampaolo, che torna sulla panchina blucerchiata dopo due anni e e mezzo ed avrà subito un difficile scontro salvezza. Potrebbe rivedersi Murru come terzino sinistro mentre ancora non si sa se si tornerà subito al rombo a centrocampo, marchio di fabbrica del tecnico ex Milan e Torino, o per il momento sarà confermato il 442 stile D’Aversa. In attacco out Quagliarella per infortunio, largo dunque alla coppia Gabbiadini-Caputo.
Consigliati: Caputo, Gabbiadini, Manaj
Sconsigliati: Askildsen, Kiwior, Verde
Scommessa: Kovalenko
Squalificati: Maggiore


Torino-Sassuolo
Incredibile infortunio per il neo acquisto Fares che si è rotto il crociato al primo allenamento e dunque sarà out per tutto il resto della stagione. Il tecnico Juric però tutto sommato può sorridere perché avrà i soli Aina e Belotti indisponibili per questa partita e dunque pensa di confermare la formazione che ha espugnato il Marassi contro la Samp, con il solo dubbio legato al rientro di Djidji in difesa e che potrebbe scalzare Zima. Sanabria sarà l’unica punta con Brekalo e Praet a supportarlo. Più Pobega che Mandragora in mezzo al campo.
Recupero importante per Dionisi che riavrà Berardi dopo la squalifica e completerà il tridente con Raspadori e Scamacca. Frattesi si riprende il suo posto nei due di centrocampo e sarà Harroui a scivolare in panchina.
Consigliati: Berardi, Sanabria, Scamacca
Sconsigliati: Consigli, Lukic, Rogerio
Scommessa: Brekalo
Squalificati: nessuno


Empoli-Roma
Sfumata per poco l’impresa in Coppa Italia contro l’Inter per Mister Andreazzoli arriva una sfida particolare, quella che lo vedrà di fronte alla Roma dove iniziò la carriera da allenatore. In attacco il tandem sarà Cutrone-Pinamonti con Bajrami sulla trequarti, vista l’assenza di Di Francesco. Henderson scala a fare la mezzala e Bandinelli si accomoda in panchina, mentre in difesa la coppia centrale sarà Ismajli-Tonelli.
Mourinho dopo aver battuto il Lecce in Coppa Italia si aspetta di continuare così anche in campionato. In difesa sempre out Smalling, la coppia centrale sarà dunque Ibanez-Mancini. A centrocampo possibile che resti fuori Veretout, mentre dovrebbe essere confermato Afena Gyan sulla sinistra. Abraham intoccabile.
Consigliati: Abraham, Bajrami, Oliveira
Sconsigliati: Ibanez, Tonelli, Vina
Scommessa: Afena Gyan
Squalificati: nessuno


Milan-Juventus
Dopo la rocambolesca sconfitta interna contro lo Spezia i rossoneri di Pioli sono chiamati a non sbagliare il big match contro la Juventus. In difesa rientra Romagnoli ed a fargli posto sarà Gabbia, così come a centrocampo si rivede Tonali dopo la squalifica e dovrebbe far coppia con Bakayoko. La sorpresa potrebbe essere Krunic trequartista al posto di un abulico Diaz, mentre Giroud non dovrebbe scalzare Ibra dal ruolo di titolare. Bennacer, eliminato dalla Coppa d’Africa, potrebbe andare in panchina.
Occasione d’oro per la Juventus di Allegri che sbancando San Siro potrebbe rientrare in corsa per lo scudetto. Pellegrini potrebbe essere preferito ad Alex Sandro sulla corsia di sinistra di difesa mentre la coppia centrale sarà sicuramente composta da Chiellini e De Ligt. Dybala e Morata guideranno l’attacco bianconero, con Bernardeschi a completare il tridente. Il vero dubbio è a centrocampo: Arthur o Bentancur? Al momento appare favorito il brasiliano.
Consigliati: Dybala, Leao, Morata
Sconsigliati: Diaz, Kalulu, Pellegrini
Scommessa: Rebic
Squalificati: nessuno

Articolo precedenteRoma Lecce, risultato, tabellino e highlights (3-1)
Prossimo articoloInter, brutto stop per Correa: i tempi di recupero