Mercato NBA alle battute finali, si sblocca una trattativa clamorosa

104

James Harden potrebbe lasciare a breve i Brooklyn Nets. Almeno due squadre alla finestra.

La NBA si prepara agli ultimi, caldissimi, giorni di trattativa per quanto riguarda il trade market, in chiusura giovedì 10 febbraio. Gli scambi di cui si vocifera nei corridoi e sui social sono diversi, me negli ultimi giorni sembra tutto monopolizzato da un’apertura dai risvolti clamorosi.

Secondo quanto riportato dall’importantissimo insider di The Athletic Shams Charania, infatti, i Brooklyn Nets si sarebbero resi disponibili ad ascoltare eventuali offerte per quanto riguarda James Harden, stella del squadra e cardine del progetto Big Three con Kevin Durant e Kyrie Irving.

L’apertura ha delle ragioni relazionali: Harden non ha gradito le concessioni del front office a Irving, al momento impiegato solamente nelle gare in trasferta in quanto non vaccinato e quindi impossibilitato a giocare nello stato di New York, e da tempo starebbe pensando di riunirsi – alla fine di questa stagione – con il proprio mentore Daryl Morey, oggi dirigente dei Philadelphia 76ers.

La scelta di Brooklyn di anticipare l’addio, quindi, sarebbe dettata dalla volontà di non rimanere col cerino in mano in estate, quando Harden potrebbe decidere di non esercitare la clausola che gli permette di rinnovare il proprio accordo con i Nets per un’altra stagione, accasandosi a qualunque concorrente abbia lo spazio salariale per accoglierlo.

Oltre a Philadelphia – che spera di ottenere Harden in cambio dello scontento Ben Simmons, in lizza per The Beard ci sarebbero anche gli Houston Rockets, squadra in cui il prodotto di Arizona State ha militato dal 2012 al 2021. I Rockets, nel mezzo di un processo di ricostruzione, non dovrebbero però avere gli asset adatti per convincere tanto Brooklyn quanto il giocatore, desideroso in questa fase della propria carriera di lottare per il Titolo che ancora gli manca.

Prima di giovedì, dunque, ci potrebbero essere novità anche su questo fronte, apparentemente chiuso fino a pochi giorni fa. Vedremo se qualcuno troverà le carte giuste per convincere i Nets.

Articolo precedenteBologna Empoli, probabili formazioni, precedenti e dove vederla
Prossimo articoloUdinese Torino, probabili formazioni, precedenti e dove vederla