Calcio e Amarcord: “10 domande per i più nostalgici e curiosi”

257
Calcio femminile Arabia Saudita

Calcio femminile Arabia SauditaNostalgie e curosità del calcio che fu

Quante volte, andando a ritroso nel tempo, ci siamo chiesti se il calcio moderno sia migliore di quello del passato? Certamente dal punto di vista atletico, tattico e mediatico quello attuale è nettamente superiore, ma la differenza sostanziale è quella che non ci sono più le bandiere di una volta, dove tifosi e città intere s’ identificavano in questo o quell’altro campione o semplice gregario di una qualsiasi compagine, sia che lottasse per lo scudetto  e sia che combattesse per evitare la retrocessione.

L’Avellino e la legge del Partenio

Per esempio in quanti di voi si ricorderanno dei ragazzi terribili dell’Avellino degli anni 80? Quella squadra fu capace di bloccare tutte le più grandi corazzate dell’epoca nella cosiddetta tana del lupo del Partenio, dove Juve, Roma, Napoli, e le altre big del periodo, lasciavano spesso quel rettangolo di gioco senza vittorie, al massimo  pareggiavano, ed un pareggio a quei tempi era oro, visto che valeva 1 punto e 2 la vittoria.

Oggi sarebbe una mezza sconfitta dato che la vittoria è di 3 punti, quindi, in quegli anni il segno x era più che buono, sopratutto se strappato a grandi formazioni blasonate; quell’Avellino, attraverso la famigerata “legge del Partenio” è rimasto nell’immaginario collettivo degli sportivi della mia generazione (1974) ed in quella dei nati nel periodo precedente.

Amarcord

Tornando ai ricordi del passato, il quesito da fare è quello di chiedere a quanti di noi sarebbero  in grado, adesso, di rispondere a delle domande sul calcio che fu prima, durante e dopo  l’indomabile 11 irpino. Di seguito un breve questionario in cui dovrete cercare di rispondere, e mi raccomando senza consultare internet perchè altrimenti sarebbe troppo facile, ed inoltre non ci sarebbe la stessa soddisfazione nel risolvere i quesiti posti in essere.

“10 domande sul calcio di ieri”

1) Oltre alla Roma , in quale altra squadra giocò Superchi?

2) Chi era il giovane attaccante del Napoli che nel 1980-81, segnò a Como la rete della vittoria con cui sfiorò lo scudetto?

3) Chi di questi è stato un grande attaccante dell’Udinese e del Napoli? Andrea Carnevale, Pruzzo o Ramon Diaz ?

4) In quale squadra di serie A ha debuttato Fabio Pecchia?

5) Chi era il portiere della Juventus che vinse la Coppa Italia nel 1982-83?

6) Di quale squadra è stato Presidente Costantino Rozzi  prima di prendere l’Ascoli?

7) Quale nazionale affrontò l’Italia nella finale degli Europei del 1968?

8) Oltre a Tancredi, chi è stato l’altro, ed unico, giocatore della Roma tricolore ad essere sempre presente nelle 30 gare del 1982-83?

9) Chi vinse la prima edizione della Coppa dei Campioni?

10) Come si classificò il terribile Avellino nel 1981-82 nel massimo campionato di serie A?

Bene, adesso spremete le meningi e fate lavorare la mente ed i vostri ricordi, e la prossima settimana avrete tutte le risposte necessarie, sempre qui su Sportpaper, dove chi ha voglia, e tempo, potrà seguire questa nuova rubrica in cui non si vinceranno soldi, fama o gloria, ma semplicemente si ritornerà ad essere bambini per un attimo, e sono certo che a molti di voi verranno in mente dei ricordi incancellabili che hanno segnato, positivamente, la vostra  infanzia ed adolescenza, quando il calcio romantico, fatto di radioline e 90º minuto, rallegrava le nostre domeniche, e si perchè si giocava solo di Domenica (salvo la parentesi infrasettimanale delle coppe del mercoledi), a differenza di oggi dove lo spezzatino è veramente indigesto per qualsiasi tipo di torneo, dalla serie A alla 3ª categoria e giù di li.

Articolo precedenteVillarreal Liverpool, probabili formazioni, precedenti e dove vederla
Prossimo articoloCalciomercato Milan, il bomber lo porta Krunic: affare da 12 milioni