Roma Leicester, probabili formazioni, precedenti e dove vederla

Si riparte dall'1-1 dell'andata che non dà vantaggi a nessuna della due squadre

185
Esultanza Tammy Abraham ( ph: Fornelli/Keypress )

Il momento della verità. Mourinho stesso ha definito questa partita una finale, per l’importanza del match. I tifosi giallorossi sono in fibrillazione e non aspettano altro che l’inizio della gara. Si ripartirà dall’1-1 dell’andata che non dà vantaggi a nessuna delle due squadre. In campionato gli allenatori hanno potuto fare un po’ di turnover (più robusto quello di Rodgers) per fare recuperare le energie agli uomini chiave. Nella Roma mancherà sicuramente l’apporto di Mkhitaryan, ma i giallorossi puntano tutto sul tridente Abraham-Pellegrini-Zaniolo che ha regalato fin qui molte soddisfazioni.

Roma Leicester, le probabili formazioni

Roma (3-4-2-1): Rui Patricio; Mancini, Smalling, Ibanez; Karsdorp, Cristante, Sergio Oliveira, Zalewski; Zaniolo, Pellegrini; Abraham

Leicester (4-3-3): Schmeichel; Pereira, Fofana, Evans, Justin; Maddison, Tielemans, Dewsbury-Hall; Lookman, Vardy, Barnes

Roma Leicester, i precedenti

Se le ultime trasferte inglesi sono state da dimenticare per i giallorossi, nelle ultime due occasioni nelle quali squadre d’oltremanica sono sbarcate all’Olimpico, la Roma ha sempre vinto. L’anno scorso, nella semifinale di ritorno contro il Manchester United, la Roma vinse per 3-2 grazie ai gol di Cristante e Dzeko e all’autorete di Telles. Il 6-2 dell’andata fu però impossibile da ribaltare. Due anni prima, nella stagione 18/19, invece, arrivò il Liverpool nella capitale e venne sconfitto per 4-2 grazie ai gol di Dzeko, Nainggolan (doppietta) e all’autorete di Milner. Anche in quel caso, però, i Reds ebbero la meglio grazie al successo dell’andata per 5-2 ad Anfield.

Roma Leicester, dove vederla

La partita, che comincerà alle ore 21:00, sarà visibile su DAZN, Sky, TV8.

Articolo precedenteCome tenersi in forma con il proprio bambino?
Prossimo articoloFantacalcio: grande giornata per Belotti e Bonucci; Criscito condanna il Genoa