Nel Gp della Catalogna (Barcellona) Quartararo regola Martin e Zarco. Sesto Luca Marini

97
MotoGP Gp Italia Quartararo
Foto wikicommons
MotoGP Gp Italia Quartararo
Foto wikicommons

Gp della Catalogna

Nel nono appuntamento stagionale, disputatosi in Catalogna, Fabio Quartararo sfreccia su Martin e Zarco. La seconda vittoria gli consente di allungare in classifica  sullo spagnolo Espargarò, quest’ultimo ad un  giro dal termine, quando era secondo, inizia a festeggiare  in quanto convinto di aver tagliato già il traguardo  e viene infilzato dai suoi rivali, Martin, Zarco e Mir,  i quali sentitamente ringraziano. Se esistesse un premio per certi errori, in buona fede ovviamente e mettiamoci il grande caldo afoso come concausa, per Alexis Espargarò ci sarebbe il Tapiro di gomma. Tornando alla competizione, è  buona  per il piccolo Valentino Rossi, Luca Marini,  la sesta posizione davanti Vinales e Binder.

La cronaca in breve

Alexis Espargarò dopo essere partito in pole viene subito passato dal francese Quartararo, il quale controlla gli avversari dall’inizio alla fine. Pessima giornata per i big italiani, infatti Bagnaia viene preso in pieno da Nakagami ed è costretto al ritiro dopo la prima curva, così come Bazzecchi, Di Giannantonio e Bastianini, che  terminano le loro fatiche al sesto giro. Il campione del Mondo in carica resiste fino alla fine al ritorno di Martin  e si aggiudica l’ambita gara di Barcellona  portandosi così a 147 punti contro i 125 di Espargarò. Nel prossimo turno del 19 giugno  i centauri si trasferiranno in Germania sul circuito di Sachsenring.

Ordine d’arrivo

1) Quartaro (Yamaha)

40′ 29″ 360

2) Martin (Ducati)

a 6″ 473

3) Zarco (Ducati)

a 8″ 385

4) Mir (Suzuki)

a 11″ 481

5) Espargarò (Aprilia)

a 14″ 395

6) Marini (Ducati)

a 15″ 430

7) Vinales (Aprilia)

a 15″ 975

8) Binder (Ktm)

a 21″ 436.

Classifica prime posizioni

1) Fabio Quartararo (Fra), 147 punti

2) Alexis Espargarò (Spa), 125 pt.

3) Enea Bastianini (Ita), 94 pt.

4) Johann Zarco (Fra), 91 pt.

5) Francesco Bagnaia (Ita), 81 pt.

6) Brad Binder (Saf), 73 pt.

7) Alex Rins (Spa), 69 pt.

7) Joan Mir (Spa), 69 pt.

Articolo precedenteCalciomercato Juventus, De Ligt provoca i bianconeri: ” Potrei non rinnovare”. Ecco perchè
Prossimo articoloCalciomercato, Cannavaro: “Inter, che errore perdere Perisic”