Basket tricolore: In gara 4 Milano azzera Bologna nel quarto tempo e si porta sul 3-1 nella serie (77-62)

154
Vuelle Pesaro Basket
Foto Facebook

Olimpia Milano-Virtus Bologna, 77-62 (16-24, 24-10, 15-21, 22-7). Top scorer: per Milano Shields 21 punti , per la Virtus Shengelia 21 punti.

È stata una partita equilibrata fino al terzo tempo, dopo di ché, nell’ultimo periodo, Milano ha letteralmente annullato gli avversari con un parziale di 18-0, che ha chiuso definitivamente la storia di gara 4. Dal 55-57 l’Armani è schizzata sul +16 per 73-57 a 3′ dal termine, un divario irrecuperabile per gli ospiti a cui sono mancati terribilmente i punti di Belinelli, Teodosic ed Hackett (15 punti in 3), mentre per i meneghini il miglior realizzatore è stato Shields con 21 punti, al quale si sono aggiunte le ottime prove di Melli, Grant, Halle e compagnia bella. Adesso si replicherà giovedi sera alle 21 alla Segafredo Arena, dove Bologna certamente non starà a guardare e vorrà recuperare il gap accumulato fino ad ora. Encomiabile la prova di Shengelia che non si è mai arreso.

La cronaca dell’incontro

Primo quarto

Ritmi bassi all’inizio per entrambe, Belinelli non incide e rientra Teodosic, non al meglio, i cui punti  permettono ai suoi colleghi di allungare sulle scarpette rosse. Alle triple del serbo risponde Grant, ma è la Segafredo a condurre il gioco con Sampson, Jaieth e Shengelia  che chiudono i primi 10′ in vantaggio per 24-16.

Secondo quarto

Gli uomini di Ettore Messina rientrano in partita con i provvidenziali punti di Shields e Melli ed  i virtussini rispondono con Simpson. Sono di nuovo Melli, Shields e Bentil a portare l’Olimpia avanti. Grant allunga con una tripla e Teodosic ricuce lo strappo.  I padroni di casa prevalgono nei rimbalzi e con Hines vanno sul +6. Il bolognese Shengelia è il migliore dei suoi, purtroppo  lui e Scariolo devono fare i conti con l’immarcabile Shields che sigla il 40-34 e porta tutti al riposo negli spogliatoi.

Terzo quarto

Partenza da centometrista per i lombardi che in men che non si dica si ritrovano sul +11 per 45-34. Bologna ricuce lo strappo e va sul -4, e qui i ragazzi del Presidente Giorgio Armani rispondono canestro dopo canestro, infine l’ottimo Shengelia mette dentro i punti del 55-55, rimandando tutto al quarto tempo.

Quarto periodo

Negli ultimi 10′ accade l’irreparabile per i cestisti di Sergio Scariolo, infatti dopo essere stati avanti con un piccolo margine di 2 punti sul 57-55, i felsinei subiscono un parziale di 18-0, con cui i padroni di casa volano sul +16 per 73-57 ed annullano le velleità dei Campioni d’Italia in carica e di Champions, i quali siglano appena 7 punti  cedendo di schianto per 62-77.

Conclusioni

Vince Ettore Messina e la sua tattica feroce nei rimbalzi, trionfa il pubblico di Milano e perde inesorabilmente Sergio Scariolo, al quale vanno tutti i nostri più sinceri complimenti, perchè avere una squadra come la sua  che gioca cosi bene nella prossima Eurolega, sarà un valore aggiunto per tutti.

Articolo precedenteCalciomercato Milan, dopo Florenzi altra conferma per Pioli: di chi si tratta
Prossimo articoloCalciomercato Juventus, derby d’Italia con l’Inter: Cherubini tenta il sorpasso per l’esterno