ESCLUSIVA – Pellissier: “Pogba ottimo per la Juventus. Stravedo per Osimhen e cederei Skriniar”

131

Sergio Pellissier, ex calciatore di Torino e Chievo Verona, direttore generale del Rovigo ed attuale presidente della Clivense, è stato intervistato in esclusiva dalla redazione di Sportpaper.it, dove ha parlato di diversi temi tra cui la Serie A, ma non solo.

Si aspettava questo finire di campionato da parte di squadre come Salernitana, Cagliari, Genoa, Venezia e delle promozioni in serie A di Monza Cremonese e Lecce?

Diciamo che è stato un campionato particolare. Ammetto che avevo dato per spacciata la Salernitana, invece mi ha smentito e ha dimostrato che nel calcio tutto è possibile. Il Cagliari mi ha sorpreso, non mi sarei mai aspettato una sconfitta col Venezia già retrocesso, come d’altronde non mi aspettavo la sconfitta della Salernitana per 4-0 contro l’Udinese. Il bello della Serie A è anche questo. Per quanto riguarda la B, per me era quasi scontata la promozione del Lecce e un po’ anche quello del Monza, ma sono rimasto sorpreso dal grande campionato fatto dalla Cremonese. Mi sento di dire che sono salite in A le squadre che hanno meritato di più.”

La serie B è veramente un campionato da A2 con le promozioni di grandi piazze come Palermo Bari e le retrocesse dalla A?

Non me la sentirei di definire la Serie B una Serie A2, anche se Palermo, Bari e le retrocesse di A son squadre importanti. Sono squadre con blasoni di un certo livello, tuttavia non sono più quelle di una volta e hanno bisogno di crescere per tornare quelle piazze grandi che un tempo erano, ma al momento manca ancora un po’ di qualità.”

Le piace il ritorno di Pogba a Torino? E prenderebbe Di Maria?

“Pogba è un ottimo giocatore che già in passato ha fatto molto bene alla Juventus. Onestamente non mi aspettavo tornasse a Torino. Di Maria mi è sempre piaciuto molto, anche se è da un po’ di tempo che non è più sui massimi livelli, personalmente non lo prenderei.” 

Da attaccante ad attaccante… al Milan consiglierebbe più Belotti o Origi?

A me Belotti piace molto, anche non è un bomber ma più un lottatore, uno che combatte per ogni palla. Dovessi scegliere, sceglierei Belotti, essendo lui italiano.”

Cederebbe un calciatore come Skriniar per arrivare a Lukaku? E che coppia sarebbe con Dybala?

“Assolutamente. Darei via Skriniar se è la via per arrivare ad un attaccante come Lukaku, che a me piace da matti. Inoltre, il belga ha già dimostrato molto in nerazzurro. Dybala è un giocatore straordinario. I problemi che lui ha avuto sono stati in primis fisici e poi mentali, perché da un certo punto di vista era stato messo da parte dalla Juventus, ma in nerazzurro potrebbe fare davvero molto bene.”

La Roma accontenterà Mourinho sul mercato per la corsa al quarto posto? E terrebbe uno come Milinkovic-Savic?

La società sta già accontentando Mourinho, visto che ha preso già qualche giocatore. La Roma si sta muovendo bene sul mercato e, anche non spenderà come le grandi, son certo che farà acquisti importanti. Milinkovic è un giocatore fondamentale per la Lazio ma se dovesse arrivare un’offerta irrinunciabile, com’è già successo, io lo venderei. Chiaro però che il serbo è un punto chiave nella squadra di Sarri.”

Fosse De Laurentiis cederebbe per 100 milioni Osimhen? Mertens rimane a Napoli secondo lei? Le è piaciuta la stagione del Toro?

Nonostante io straveda per Osimhen, per cento milioni lo venderei assolutamente perché 100 milioni sono una cifra importante. Mertens è un giocatore importante per il Napoli ed è amatissimo dai tifosi partenopei. Non so quali siano gli accordi, ma credo che rimarrà. La stagione del Torino non mi ha entusiasmato, troppo altalenante. Con i giocatori che ha a disposizione avrebbe potuto fare molto di più.”

Cosa auspica per il futuro della Clivense? L’obiettivo è davvero la serie B entro il 2027?

Mi aspetto una crescita e mi aspetto che diventi una società solida che non faccia mai il passo più lungo della gamba e che col tempo possa raggiungere livelli sempre più alti. Per raggiungere i nostri obiettivi ci vorrà un po’, ma confido di di riuscirci entro il 2027. Siamo ambiziosi e sognatori e quando uno sogna può pretendere di raggiungere qualsiasi obiettivo. Noi speriamo di arrivare in B il prima possibile.”