Mondiali di nuoto, che lunedi bestiale per l’Italia con Pilato e Ceccon d’oro

38
Nuoto Quadarella
Foto Facebook
Nuoto Quadarella
Foto Facebook

Mondiali di Budapest

L’Ungheria porta bene agli azzurri con la terza medaglia d’oro in 3 giorni di gare. Gli onori della cronaca spettano a Thomas Ceccon che ha stravinto nei 100 dorso, stabilendo il nuovo primato Mondiale e fermando il cronometro a 51″ 60″‘. Il giovanissimo Ceccon (appena 21 anni) ha stracciato gli statunitensi Murphy e Armstrong, rispettivamente secondo e terzo con i tempi di 51″ 97″‘ e 51″ 98″‘. È festa grande a Vicenza dove è nato ed è cresciuto.

Benedetta Pilato

A rendere memorabile la giornata è stata la vittoria della pugliese Benedetta Pilato, la quale ha superato in progressione (chiudendo in 1′ 05″ 93″‘, dopo i primi 50 metri di studio delle avversarie) la tedesca Elendt, seconda in 1′ 05″ 98″‘ e la lituana Meilutyte, terza in 1′ 06″ 02″‘. Quando ad appena 17 anni nuoti come una veterana, allora devi solo inchinarti alla grandezza e al talento della tarantina, che addirittura ha battuto la campionessa americana Lilly King, ieri fuori dal podio.

Benedetta Pilato sarà  pure la più piccola del gruppo italiano, ma a tutti gli effetti sta dimostrando di essere la più grande in vasca e certamente è lei a prendere il testimone di Federica Pellegrini nei cuori degli italiani, con la Quadarella a farle da spalla, ieri sottotono.

Federica Quadarella

La delusione viene dalla romana Federica Quadarella che ha chiuso al quinto posto la gara più lunga in vasca con il crono finale di 16′ 03″ 84″‘, dove nei 1500 stile libero non è riuscita a bissare il titolo iridato dell’ultima edizione.

I’oro è andato alla Ledecky con il tempo di 15′ 30″ 15″‘, la nuotatatrice a stelle e strisce è in uno stato di forma strepitosa.  Per la Quadarella è solo un passaggio a vuoto che le permetterà di ricaricare le pile quanto prima in modo da potersi riscattare già dalle prossime occasioni. Per la cronaca ci sono anche Martineghi (oro nei 100 metri rana) e Cerasuolo  che potrebbero portare altre medaglie al già cospicuo bottino azzurro, nei 50 rana.

Riepilogo del nuoto sincronizzato

Nel duo misto tecnico  di nuoto artistico Giorgio Minsini  e Lucrezia Ruggiero vincono l’oro davanti al Giappone e alla Cina. Nel libero combinato, invece,  arriva un bronzo per le sirenette rosa che sono precedute dalle giapponesi e dalle ucraine.

Pallanuoto femminile

Canada-Italia 7-7.

Medagliere prime posizioni

U.S.A.

7 ori, 3 argenti, 8 bronzi.

Italia

4 ori, 0 argenti, 2 bronzi.

Australia

2 ori, 2 argenti, 1 bronzo.