De Ligt torna sulla Juventus: “La scelsi solo per il gioco di Sarri”

Il difensore torna a parlare dell'esperienza bianconera

26
DE LIGT PERPLESSO A BRACCIA APERTE ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Juventus, de Ligt: “Andai a Torino per Sarri”

Dopo il trasferimento al Bayern Monaco, torna a parlare Matthijs de Ligt. Il difensore olandese ha spiegato i motivi del suo periodo alla Juventus e del suo trasferimento in Germania.

 “Scelsi di andare alla Juve con l’idea di giocare un calcio più offensivo, all’epoca l’allenatore era Maurizio Sarri. Pensavo che con lui, dopo quanto visto al Napoli e al Chelsea, avremmo avuto uno stile di gioco simile a quello dell’Ajax. Purtroppo però dopo appena un anno Sarri è andato via”.

De Ligt: “Che bella coppia con Bonucci”

Sulla nuova esperienza al Bayern Monaco: “Sul centro-destra mi sento più a mio agio. Alla Juve all’inizio giocavo a sinistra ed è stato difficile, poi a metà stagione mi sono invertito con Bonucci. Eravamo una buona coppia, abbiamo vinto lo Scudetto. Nel secondo e nel terzo anno sono tornato spesso a sinistra. Non è che non ci volessi giocare, sia chiaro, ma sapevo di essere più sicuro a destra”.

Infine, sulle differenze fra Juve e Ajax, De Ligt si è espresso così: “All’Ajax pressavo forte e prendevo rischi, mentre alla Juve c’era un modo di difendere diverso. Giocavo più indietro, perché in generale il calcio italiano va a un ritmo più lento”.

Articolo precedenteCalciomercato Lazio, pronto il piano di Sarri: in arrivo l’ex Roma
Prossimo articoloCalciomercato Lazio, Milinkovic verso la Premier: c’è già il sostituto