Fantacalcio – Vlahovic e Rebic partono alla grande! Per Maximiano esordio choc

Prima giornata di Fantacalcio all'insegna delle doppiette di Rebic e Vlahovic. Esordio choc per Maximiano

71
ANTE REBIC PERPLESSO ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Le grandi vincono tutte; brillano Rebic e Vlahovic che fanno doppietta

Con la prima di campionato è ripartito anche il fantacalcio e con esso il nostro consueto resoconto settimanale sui Top & Flop del torneo, ruolo per ruolo. Vediamo quindi com’è andato il primo turno e non solo…

PORTIERI – Parte benissimo un portiere che in molti avranno acquistato nello “slot Juventus” a ruota di Szczesny e che invece si è ritrovato titolare, e lo sarà ancora per alcune settimane, a causa dell’infortunio occorso all’estremo difensore polacco, parliamo ovviamente di Mattia Perin, miglior portiere della prima giornata con la  fantamedia del 7. Alle sue spalle si piazza il neo spezzino Dragowski che tocca il 6,5 di fantamendia. Considerando invece il solo voto in pagella (senza cioè i bonus/malus conseguiti) il migliore è Falcone del Lecce, autore di una grande prestazione (voto 7,5) ma penalizzato dalle due reti subite. In ottica modificatore il portiere giallorosso si conferma un potenziale crack da considerare per chi non avesse ancora effettuato l’asta iniziale.

Dietro la lavagna ovviamente finisce il laziale Maximiano (fantamedia pari a 3) a causa dell’espulsione rimediata nei primi minuti della sua gara d’esordio, ma peggio di lui in quanto a fantamedia fanno Montipò del Verona (fm 1) e il solito Radu (2) che comincia a Cremona come aveva terminato nella Milano nerazzurra…

DIFENSORI – In difesa sono ben tre a meritarsi un bel 10 in fantapagella; sono Dumfries dell’Inter, Hernandez del Milan e Toloi dell’Atalanta. Se i primi due erano ampiamente attesi ed infatti nelle prime aste sono risultati tra i più richiesti e costosi, per l’azzurro di origini brasiliane si tratta di un vero exploit anche se il difensore atalantino 1-2 reti a stagione le ha sempre realizzate. Ora sta a voi stabilire se il jolly è già esaurito o se il centrale di Gasperini troverà continuità anche nel regalare bonus…

Quanto a prestazioni segnaliamo anche la buona vena di Lazzari e Reca, entrambi premiati con un bel 7 in pagella sporcato però da un cartellino giallo (fm 6,5).

Malissimo i difensori felsinei: De Silvestri è sfortunato in occasione dell’autorete che riapre il risultato dell’Olimpico e tocca quota 3 in fantamedia. Poco meglio Soumaro che con due cartellini gialli in pochi minuti ristabilisce la parità numerica nella stessa gara ed arriva a rimediare un poco edificante 3,5 di fantamendia.

A livello prestazionale non certo di meglio hanno combinato il monzese Marì ed il neroverde Ayhan (4,5 di media voto).

CENTROCAMPISTI – In mezzo al campo meritano la palma del migliore il rossonero Diaz (partito forte anche lo scorso anno) ed il nuovo partenopeo Kvaratskhelia che grazie ad un ottima prestazione condita da un gol ed un assist arrivano a totalizzare 11,5 di fantamedia. Subito dietro altri due centrocampisti azzurri: Lobotka e Zielinski che toccano quota 10,5.

Male nella Cremonese l’ex laziale Escalante, espulso, che becca un brutto 3,5 di fantamedia; appena sopra Tameze e Coulibaly con un 4,5 non certo gradito dai fantallenatori che si sono fidati di loro.

ATTACCANTI – In attacco giornata dominata da Vlahovic e Rebic che con le loro rispettive doppiette arrivano a quota 13,5 di fantamedia e sono anche i migliori assoluti di giornata! Molto bene anche Di Maria che bagna il suo esordio con un bel gol e merita un bel 11,5 al pari del “cugino” Sanabria. A livello di prestazione molto bene anche Zapata che prende 7 ma non riesce a metterla dentro.

Al contrario il connazionale e compagno di squadra Muriel termina nella colonna dei cattivi con una prestazione che gli vale un 5,5 di fantamedia. Peggio di lui con un brutto 5 il leccese Colombo e l’empolese Destro.

EXTRA – Da sottolineare in questa prima giornata la prestazione molto positiva di Sottil che potrebbe ritagliarsi uno spazio importante in questa stagione, del ritrovato Alex Sandro, snobbato da molti in sede d’asta e che potrebbe essere l’affare low cost dell’anno, ed il romanista Cristante, che parte dempre a fari spenti ma poi finisce per giocare molto più di altri…

 

Articolo precedenteCalciomercato Lazio, sfuma il doppio obiettivo: Sarri spinge per nuovi acquisti
Prossimo articoloJuventus, fase di stallo sul mercato ma Allegri aspetta rinforzi