ESCLUSIVA – Andersinho Marques: “Juventus e Inter, che delusione! Ibanez e Bremer meritano il Mondiale”

Il giornalista parla a 360' della serie A

72

Intervistato in esclusiva dalla nostra redazione, Andersinho Marques, giornalista brasiliano di Mediaset  e di Mondo Sportivo, ha parlato della serie A ma anche delle convocazioni di Bremer e Ibanez con il Brasile.

Face to Face con Andersinho Marques

Come valuta quest’inizio di campionato di Inter e Juventus?

“Diciamo che l’inizio di Inter e Juventus è stato molto deludente, soprattutto per quanto riguarda la squadra di Allegri. Mi aspettavo molto di più. I bianconeri sono senza gioco e a centrocampo con un buco enorme, Paredes è praticamente fermo, sembra che si nasconda dietro gli avversari. E’ un giocatore importante, poi ci sono stati infortuni, il nervosismo di Di Maria, non si riesce a capire. Secondo me Allegri dovrà fare un lavoro psicologico più che tattico. L’Inter invece è più forte della Juventus, visto che ora ritrova anche Lukaku, con la squadra che riacquista anche fiducia nonostante qualche intoppo di troppo”.

 Chi rischia di più tra Inter e Roma nella prossima gara?

“Direi che siamo all’inizio del campionato, la Juventus aveva due punti in meno negli scorsi anni e poi ha vinto il campionato. A livello di rischio Roma e Inter sono sullo stesso livello anche se la partita di San Siro sarà importante ma non fondamentale, bisogna capire anche come torneranno i giocatori dalla Nazionale(Dybala ecc)”.

Che partita ha visto tra Milan e Napoli? Entrambe sono le favorite per lo scudetto?

“Ho visto una grande partita a San Siro, soprattutto a livello tecnico-tattico. Queste due squadre sono le favorite per il campionato anche se il Napoli parte sempre forte, quindi bisogna capire dopo la sosta del Mondiale se ritroveremo questo Napoli“.

Si aspettava le convocazioni di Ibanez e Bremer con il Brasile?

“Me l’aspettavo si, soprattutto Bremer che sta facendo bene da tre anni, ho sempre detto che era tra i più forti e spero per lui che possa arrivare al Mondiale. Ibanez è stato un caso particolare perché manca un terzino da noi e quindi Tite sta provando dei centrali che possano fare pure i terzini quando l’allenatore ha bisogno. Bremer è perfetto per la difesa a tre, così come Ibanez. Vediamo ora cosa succederà contro Ghana e Tunisia”.

Articolo precedenteCalciomercato Juve, preoccupa la difesa: nuovo colpo dalla Bundesliga
Prossimo articoloInter, Inzaghi ritrova Lukaku: pronta la staffetta per la Roma