Dal baseball all’hockey su ghiaccio, New York e la cultura dello sport

41

Negli Stati Uniti d’America, oltre alla storia e alle tradizioni, trova ampio spazio il mondo dello sport, diventato a tutti gli effetti parte integrante della cultura americana. Si praticano tantissimi sport; infatti, rispetto all’Italia, ad esempio, la sua importanza e quella dell’educazione fisica sono nettamente incentivate fin dall’adolescenza.

Andiamo insieme alla scoperta degli sport più in voga e popolari, dal baseball a New York City fino ad arrivare all’hockey su ghiaccio. Però, prima vediamo un po’ di storia della cosiddetta Big Apple, ovvero la Grande Mela, la città dei grattacieli famosa davvero in tutto il mondo.

New York, la storia

Secondo la tradizione, la città di New York affonda le radici nel lontano 1613, è nata da un piccolo insediamento olandese sull’isola di Manhattan. Anticamente il suo nome era, appunto, New Amsterdam in inglese, Nieuw Amsterdam in olandese, che significa “Nuova Amsterdam”; per poi essere battezzata col nome di “Nuova York”, ovvero New York, nel 1664 dagli inglesi che pare l’avessero acquistata per soli 24 dollari in onore di Giacomo II, il Duca di York.

Ad oggi è localizzata nella costa orientale degli Stati Uniti d’America, in una posizione abbastanza settentrionale. È divisa in ben cinque grandi distretti, famosi in tutto il globo: Manhattan, Brooklyn, Queens, State Island e il Bronx. Ha acquisito nel tempo una posizione di “potere” in diversi settori diventando così una delle metropoli più grandi e all’avanguardia.

È diventata sede di importanti istituzioni come le Nazioni Unite; si è conquistata il nome di capitale della finanza mondiale grazie a Wall Street, un’arteria viaria di otto isolati nel Financial District nel quartiere di Downtown Manhattan a New York, da cui dipendono tutte le altre borse mondiali.

Non finisce qui. Si annovera tra le città più densamente popolate degli Stati Uniti ed è anche la città più multietnica rispetto alle altre. Diverse popolazioni e diverse culture coabitano sullo stesso territorio restituendo in questo modo anche variegati usi, costumi e tradizioni.

Come detto all’inizio, New York è anche famosa per lo sport, alcuni vengono praticati a livelli elevati e alcune squadre hanno raggiunto vertici importati tanto da essere conosciute oltreoceano. Vediamo insieme diversi sport, alcuni purtroppo non praticati in Europa o nel nostro Paese, ma sicuramente molto avvincenti da vedere.

Baseball

Questo è un chiaro esempio di quello appena detto, il baseball è uno di quegli sport non molto diffuso nel nostro Paese in particolare, rispetto all’America e all’Asia in cui trova ampio spazio e si è diffuso in larga scala. Nonostante in Europa sia un po’ sconosciuto, viene praticato in così tante zone nel resto del mondo e da così tanti atleti che risulta essere uno degli sport più praticati al mondo.

Ogni squadra che partecipa alla competizione della Major League Baseball gioca non meno di 160 partite all’anno, un numero esorbitante. Inoltre, la MLB, ovvero la competizione appena citata, è una lega professionistica di baseball nordamericana. Viene considerato il campionato numero uno al mondo grazie al livello tecnico eccellente ed impeccabile dei suoi giocatori.

Quindi, quasi sicuramente potrebbe esserci almeno una partita durante il soggiorno a New York. Tra le squadre più famose e più tifate c’è quella dei New York Yankees. Uno dei due club della Major League Baseball con sede nella Grande Mela assieme ai New York Mets. È bene sapere che i biglietti per squadre a questo livello devono essere acquistati in largo anticipo.

Football americano

Questo è tra gli sport più conosciuti. La National Football League cattura l’attenzione di un numero esorbitante di visitatori per ogni partita. Nel campionato appena citato si gioca, appunto, il football americano, uno sport originario degli Stati Uniti, medesimo paese nel quale è diventata l’attività agonistica più popolare e anche più seguita dagli anni Settanta del XXesimo secolo. Attenzione, non bisogna confonderlo con il nostro football, quindi con il calcio. Sono due giochi ben diversi, la prima differenza per non confondersi è che in Italia si gioca con i piedi, in America con le mani.

Infatti, l’obiettivo di quello americano è quello di far arrivare la palla nella cosiddetta end zone degli avversari più volte possibile. Tra le regole, c’è quella in cui le squadre hanno un tempo ben preciso per condurre questa azione, ovvero 15 minuti.

Specifichiamo ancora. Il football americano, come detto poc’anzi, è differente dal calcio italiano perché utilizza le mani ma, a sua volta, si differenzia dal rugby, altro sport dove si utilizzano le mani, per regole di gioco e anche per attrezzature, nonostante il football americano si sia sviluppato come fosse una variazione del rugby inglese.

Tra le differenze c’è la dimensione e la forma della palla: in quello americano è più piccola e non del tutto tondeggiante; nel rugby, invece, è più grande e più tonda e, soprattutto, può essere giocata solo all’indietro, nel football può essere lanciata anche in avanti. Nel football americano, come nel calcio italiano, la squadra è composta da 11 giocatori; diverso per il rugby che, invece, ha a disposizione 15 giocatori.

Basket

Il basket può essere considerato il terzo sport più popolare degli USA. La National Basketball Association, più conosciuta come NBA, è il campionato professionistico più ambito da diversi giocatori in tutto il mondo. Stelle della pallacanestro americana sono conosciute in tutto il mondo e hanno fatto la storia di questo sport. Le squadre più celebri e famose sono i Los Angeles Lakers e i New York Knicks.

Questo sport ha riscosso molto successo anche grazie, come appena detto, alla fama di tante squadre e tanti giocatori nel resto del mondo. Infatti, tantissimi visitatori, appassionati o meno di questo sport, sono affascinati da questi atleti, dalla loro bravura, tecnica e professionalità. Questo anche grazie al fatto che la pallacanestro è uno sport praticato in diverse parti della terra. In Italia, infatti, è il secondo sport di squadra per seguito di tifosi e per tesserati, subito sotto il calcio.

Hockey su ghiaccio

L’hockey su ghiaccio può rientrare nella categoria degli sport più popolari degli Stati Uniti d’America. Nonostante non si giochi con una palla, come per gli altri sport, perché si utilizza un disco, è fortemente seguito e gode di ottima tifoseria. Le origini di questo sport che ha preso piede sia in Europa e sia anche in Italia affondano in Canada che, difatti, detiene il record per aver vinto tantissimi campionati del mondo da quando questo sport è stato introdotto ai campionati mondiali del 1920.

Articolo precedenteRoma-Betis Siviglia, Mourinho: “In Spagna dobbiamo provarci. Abraham doveva giocare”
Prossimo articoloGenoa-Cagliari, le probabili formazioni