Lazio – Monza, la decide Romero (1-0)

La Lazio trova i tre punti

40
L'ESULTANZA DI MAURIZIO SARRI ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Ultima all’Olimpico per la Lazio prima della sosta

La Lazio saluta l’Olimpico ed il suo pubblico prima della lunga sosta dovuta ai Mondiali in Qatar. Prima della partita toccante ricordo per Gabriele Sandri, il tifoso biancoceleste scomparso in tragiche circostanze l’11 novembre del 2007.

Sarri ritrova Milinkovic dopo la squalifica ma deve rinunciare a Zaccagni; Cancellieri promosso titolare nel tridente offensivo mentre Marcos Antonio sostituisce Cataldi e Luis Alberto comincia dalla panchina. Dietro riposo per Marusic e Hysaj dal primo minuto. Anche Palladino opera dei cambi con Colpani, Donati e Petagna in campo dall’inizio.

Al 12’ brivido per i tifosi laziali; bella iniziativa di Colpani sulla destra e cross in mezzo per Petagna che di tacco supera Provedel. La gioia ospite dura poco perché Santoro, richiamato dal VAR, annulla per fuorigioco millimetrico dell’ex centravanti dell’Atalanta. Al 26’ il tecnico laziale è costretto a sostituire l’infortunato Lazzari con Marusic che si posiziona a sinistra con conseguente trasloco sulla fascia opposta da parte di Hysaj. Al 35’ occasionissima Lazio: Vecino, servito ottimamente da Felipe Anderson, calcia incredibilmente alto una sorta di rigore in movimento. Due minuti dopo è Colpani, scatenato, a chiudere con una conclusione di poco a lato una bella fuga in contropiede. Il primo tempo si chiude sullo 0-0 e senza troppe emozioni. La Lazio appare solo volenterosa mentre il Monza, coperto ma non chiuso, gioca al meglio delle sue possibilità per strappare un risultato positivo. Gara che si sblocca nella ripresa. Sarri lancia Romero, il giovanissimo risponde presente e trova la prima rete che vale i tre punti, non impeccabile l’estremo difensore dei brianzoli Di Gregorio. Caso in casa Monza, come mai Cragno è ormai un vice e panchinaro?

LAZIO-MONZA 1-0
Lazio (4-3-3): 
Provedel; Lazzari (26′ Marusic), Casale, Romagnoli, Hysaj; Milinkovic-Savic, Vecino (15′ st Basic), Marcos Antonio (15′ st Cataldi); Pedro (41′ st Immobile), Felipe Anderson, Cancellieri (1′ st Romero).
A disp.: Maximiano, Adamonis, Kamenovic, Radu, Gila, Luis Alberto, Bertini. All.: Sarri
Monza (3-4-2-1): Di Gregorio; Donati (13′ st Marlon), Caldirola, Izzo (34′ st Carboni); Ciurria, Ranocchia, Pessina, Carlos Augusto; Colpani (28′ st Caprari), Machin (13′ st Rovella); Petagna (28′ st Gytkjaer).
A disp.: Cragno, Sorrentino, Birindelli, Ferrarini, Antov, Barberis, Valoti, Bondo, D’alessandro, Vignato. All.: Palladino
Arbitro: Santoro
Marcatori: 24′ st Romero (L)
Ammoniti: Casale, Marusic (L); Donati (M)

Articolo precedenteHellas Verona-Juventus 0-1 Kean regala tre punti ad Allegri
Prossimo articoloCalciomercato Inter, delusione mondiale
Giampiero Giuffre, redattore di SportPaper.it e di Komunicare Editore, esperto di calcio italiano ed estero