ESCLUSIVA – Ascanio: “Da tifoso della Juve temo una calciopoli bis”

Ascanio Pacelli grande tifoso bianconero

138

Juventus, Ascanio Pacelli dice la sua

La notizia delle dimissioni di Andrea Agnelli hanno fatto il giro del mondo, e il noto ex concorrente del GF, Ascanio Pacelli, da tifoso juventino, è intervenuto ai nostri microfoni dandoci la sua opinione. Ecco le sue parole:

Dopo il boom in casa Juventus, si aspettava le dimissioni di Agnelli?

“Diciamo che Agnelli per la Juve ha fatto tanto, l’ha riportata sul tetto di Italia per tanti anni rischiando di vincere due Champions. E’ ovvio che negli ultimi anni, Agnelli, si sia fatto troppi nemici. Tra il problema della SuperLega, i rapporti con gli altri club poi ci sono tutti questi aspetti finanziari della compravendita dei giocatori che, inevitabilmente, alla fine fanno scoppiare la scintilla. Prima o poi qualcosa doveva accadere. Questo fa male al calcio italiano.”

Teme un Calciopoli bis?

“Purtroppo già si parla anche di questa eventualità, forse le sanzioni non sembrano così scontate come nel 2006, però se ne parla. Per un tifoso la cosa è devastante perchè già un campionato partito così e così, comunque non ci sono state le vittorie che uno si sperava con questi calciatori che poi hanno creato questo scandalo plusvalenze, un tifoso teme tutto ormai”.

Ora visto il momento chi vorrebbe come Presidente ?

Ferrero non lo conosco personalmente. Il Presidente non deve essere ne troppo tifoso ne un ex calciatore perchè altrimenti diventerebbe un bersaglio facile, quindi deve essere qualcuno al di sopra che sappia fare il Presidente. In questo caso so che Ferrero è una persona che si occupa di Finanza, so che è stato ex Sindaco, contabile insomma ne ha tante di qualità che posso essere utili. Un Presidente forte ha un CDA forte. Ben vengano bandiere come Del Piero e Chiellini. Il problema non è chi sarà o non sarà, il problema ora è cosa succederà!”. 

Passiamo al campo, Allegri da confermare o da esonerare ?

Allegri? Finiamo il campionato, poi si faranno delle valutazioni. Certo tutto questo caos non aiuta l’ambiente, ma in questi momenti il mister cerca di proteggere la squadra”.

Un pensiero su Vlahovic?

“Mi preoccupa molto questa pubalgia perchè inizierà il campionato a gennaio e dobbiamo essere in forma. Dal mio punto di vista abbiamo un Europa League che potrebbe essere molto importante”.

Cosa ne pensa di un possibile ritorno di Conte sulla panchina bianconera ?

“I ritorni sono delle minestre riscaldate, come abbiamo visto con Allegri quando uno va via e ritorna è sempre difficile. Più che l’allenatore servirebbero dei veri Talent Scout con gli attributi e trovare giocatori forti e non pensare solo ai parametri zero perchè di Pirlo e di Tevez te ne capita uno ogni tanto”.

Secondo lei, chi vincerà lo scudetto ?

“In questo momento il Napoli è la squadra più bella e più forte da vedere. Poi i romanisti credono che Spalletti crolli nella seconda parte di stagione. Il Napoli se lo stramerita per quello che ha fatto vedere. Può succedere ancora di tutto, ma è l’unica squadra che ha dimostrato di giocare bene a calcio e di vincere in Europa”.

La Juventus lotterà per la Champions con Roma e Lazio?

“Si. Lotterà con Milan, Inter, Roma e Lazio. Al momento è cosi! L’Atalanta la vedo un pò indietro, anche loro hanno problemi tra società e allenatore. Le coppe determineranno il proseguo del campionato”.

Ascanio Pacelli ai microfoni di Sportpaper.it

Articolo precedentePolonia-Argentina, le probabili formazioni
Prossimo articoloCalciomercato Lazio, c’è anche l’Inter di Inzaghi sul terzino: pronta l’offerta
Davide Parravano, redattore di SportPaper.it e di Komunicare Editore, esperto di calcio italiano ed estero