Caso plusvalenze: non solo Juventus, ecco quali altri club rischiano

Altri club potrebbero finire sotto l'occhio del ciclone per il caso plusvalenze

64
Serie A
PALLONE INVERNALE STAGIONE 2022-2023 ( FOTO DI SALVATORE FORNELLI )

Terremoto plusvalenze, sotto osservazione anche altri club di A

La Juventus continua a tremare anche dopo i 15 punti di penalizzazione. La Procura di Torino ha aperto un unico fascicolo per quanto riguarda gli stipendi e in questo sono comprese sia la manovra stipendi che le cosiddette “partnership opache” con alcuni club. I Pm di Torino non hanno né parlato, né citato i club in questione ma, secondo le ricostruzioni, dovrebbero essere Sampdoria, Empoli, Udinese, Atalanta e Sassuolo. Attualmente le squadre sono fuori pericolo e per loro non è prevista alcuna “punizione”, ma le forze dell’ordine stanno analizzando i rapporti che correvano tra queste società e la Juventus.

Secondo gli inquirenti ci sarebbero stati diversi accordi, cosiddetti opachi. Dalle intercettazioni è emerso che ci sarebbero state alcune condizioni di favore per alcuni club. Clamorosa l’intercettazione che vede coinvolto Paratici, ai tempi Ds della Juventus, il quale, discutendo con un dirigente del Pisa per l’acquisto di Lorenzo Lucca, asserì tali frasi: “Devi solo darmi le linee, poi ci penso io a mettere a posto. L’ho fatto per il Genoa, per l’Atalanta, per il Sassuolo tutta la vita… quando ho i parametri, poi sistemo tutto. Se va tutto bene, troppi soldi per tutti

Articolo precedenteCalciomercato Lazio, le parole di Marusic sul suo futuro in biancoceleste
Prossimo articoloLazio-Milan, le ultimissime dall’Olimpico | Le formazioni di Sarri e Pioli
Cosmin Badiu, redattore di SportPaper.it e di Komunicare Editore, esperto di calcio italiano ed estero