Udinese-Sassuolo 1-2: l’autogol di Adnan e Sensi affondano l’Udinese

69

Udinese-Sassuolo: l’autogol di Adnan e Sensi affondano l’Udinese

Reduce da quattro sconfitte consecutive, l’Udinese di Massimo Oddo ospita alla Dacia Arena un Sassuolo a sua volta a secco di vittorie addirittura dal 23 dicembre 2017: in quella circostanza fu Falcinelli a regalare i 3 punti ai neroverdi. Gli ospiti nell’invertire il trend negativo che li vede protagonisti da ben 9 turni dovranno fare a meno degli squalificati Berardi, Ragusa e Peluso. I friulani dovranno invece scontare l’assenza per infortunio di Lasagna, con il peso dell’attacco che sarà riposto sulle spalle di Maxi Lopez.

Il primo tempo

A discapito del non brillante stato di forma delle due protagoniste, l’avvio di partita può considerarsi particolarmente brillante: al minuto 11 il Sassuolo recrimina la mancata concessione di un calcio di rigore per un contatto dubbio tra Larsen e Babacar; sul ribaltamento di fronte Maxi Lopez ha l’opportunità di portare in vantaggio i suoi con un colpo di tacco scenografico che impegna Consigli.
La prima vera occasione da gol capita sui piedi di Adjapong al 17′, il classe ’98 è bravo nel trovare lo spazio per liberare il destro dal limite dell’area ma sfortunato nel subire la deviazione di Widmer che spedisce la palla di poco alta sulla traversa.
Quando il primo tempo sembrava che potesse concludersi a reti inviolate, prima il Sassuolo, al minuto 42, passa in vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo – Ali Adnan è sfortunato nell’insaccare nella propria porta di ginocchio il cross di Sensi – poi, due minuti più tardi, Fofana pareggia i conti con un gran destro da 20 metri che si infila sotto l’incrocio dei pali.

Il secondo tempo

Ad inizio di ripresa il Sassuolo ha subito l’occasione di passare nuovamente in vantaggio con Mazzitelli che imbeccato da Babacar non sfrutta un rigore in movimento calciando addosso a Behrami.
Al 58′ sono i padroni di casa ad avere l’opportunità di trovare il 2-1: Maxi Lopez attira su di se due difensori neroverdi aprendo un varco per Jankto che però non segue il movimento del bomber argentino che gli avrebbe permesso di trovarsi da solo di fronte a Bizzarri.
A 20′ dal novantesimo un ispiratissimo Politano mette a soqquadro la difesa friulana: in ben due occasioni, nell’arco di due minuti, l’attaccante scuola Roma rischia di trovare il gol del vantaggio con un gran sinistro scagliato dai 25 metri e poi dribblando la difesa avversaria. Cinque minuti più tardi, al 75′, il classe ’93, a conclusione di un ottimo contropiede, illumina a centro area Stefano Sensi che a porta ormai sguarnita segna il gol del 2-1.
Alla ricerca disperata del 2-2 l’Udinese di espone più volte alle ripartente avversarie rischiando in varie occasioni di subire la terza rete.

Dopo la sosta l’Udinese sarà in scena a Bergamo contro l’Atalanta mentre il Sassuolo ospiterà al Mapei Stadium il Napoli.

 

Udinese-Sassuolo, il tabellino

Udinese (3-5-1-1): Bizzarri; Larsen, Danilo, Samir; Widmer (81′ Balic), Fofana (57′ Barak), Behrami, Jankto, Adnan; De Paul; Maxi Lopez (70′ Perica). Allenatore: Massimo Oddo

Sassuolo (3-5-2): Consigli; Dell’Orco, Acerbi, Goldaniga; Adjapong (81′ Rogerio), Missiroli, Sensi, Mazzitelli (86′ Cassata), Lirola; Politano (88′ Magnanelli), Babacar. Allenatore: Giuseppe Iachini

Arbitro: Rosario Abisso

Reti: 42′ Adnan (autogol), 44′ Fofana, 75′ Sensi

Ammoniti: 14′ Adjapong, 29′ Mazzitelli, 63′ Barak

Espulsi: –