Atalanta in finale di Coppa Italia, Gasperini: “Tanti complimenti ai miei”

125
Atalanta Real Madrid
Gasperini

Atalanta-Napoli 3-1

L’Atalanta batte il Napoli per 3-1 al Gewiss Stadium e vola in finale. Quinta finale nella storia dei nerazzurri. La Dea vince grazie ad una prestazione di spessore e alla buona forma tutti i suoi componenti. Nella prima frazione di gioco vanno in gol Zapata e Pessina, che portano la squadra in doppio vantaggio dopo appena 14 minuti di gioco. Nella ripresa il Napoli si dimostra più compatto, trova il gol con Lozano (53′). Pessina chiude i conti al 78′. Gasperini ed i suoi uomini dovranno affrontare la Juventus in finale.

Gasperini: “Speriamo di centrare qualche obiettivo”

L’allenatore dell’Atalanta l’aveva dichiarato più volte di tenerci particolarmente alla Coppa Italia, al momento l’obiettivo di arrivare in finale è stato raggiunto. Ai microfoni di Rai Sport il tecnico nerazzurro dichiara: “È stato un periodo difficile, posso solo fare i complimenti ai miei. Globalmente stiamo vivendo un’altra stagione importante e, fra due settimane come oggi, giocheremo per la prima volta contro il Real Madrid. La continuità di risultati ha fatto crescere noi e la società. Ci aspettano grandissimi obiettivi, speriamo di centrarne qualcuno”. Gian Piero Gasperini sull’autore della doppietta di stasera: “Pessina? Straordinario per la qualità dei due gol, ci sta dando moltissimo e sarà molto utile anche per la nazionale. Ma faccio fatica a fare delle classifiche di valore”. Sulla finale storica appena conquistata afferma: “La finale? Ci penseremo a maggio, affronteremo una squadra fortissima e favoritissima, ma andremo con il nostro coraggio per fare la nostra partita. Forse i risultati migliori contro di loro li abbiamo fatti proprio in coppa, dove abbiamo vinto. Speriamo di ripeterci. La Coppa o battere il Real? Vincere un trofeo è importante, ma restano anche i piazzamenti e i risultati. E’ difficile fare una scelta, la Champions ha un valore incredibile e superare il Real Madrid sarebbe qualcosa di impagabile e straordinario“. Arriva la domanda sull’ex Papu Gomez: “Balla al Siviglia? E’ strano che in una serata così bella si parli ancora di Gomez”.