Buon Compleanno Casteddu: i 100 anni del Cagliari, la Nazionale della Sardegna

37
Cagliari Cento Anni

Cagliari 100 Anni : tra Storia e Leggenda

Il Cagliari calcio compie 100 anni. Non ci potranno essere i festeggiamenti programmati a causa dell’emergenza coronavirus, ma il club rossoblu ha previsto una serie di iniziative alternative. Attraverso il proprio sito internet, il Cagliari ricorda il 30 maggio 1920 quando “il professor Gaetano Fichera, chirurgo di fama internazionale, raduna nei saloni del cinema ‘Eden’ in via Roma i più noti ‘sportmen’ della città per fondare il Cagliari Football Club, per “dare in città e nell’Isola quella larga diffusione che ha ormai raggiunto dovunque il simpatico sport”, come si legge sulle pagine dall’Unione Sarda dell’epoca. Oggi il Cagliari Calcio sul suo sito “festeggia i suoi primi 100 anni di vita. Un secolo che ha visto la Società rossoblù crescere ed assumere un ruolo di primo piano nel panorama sportivo italiano. Storie di grandi vittorie, imprese insperate, exploit ottenuti contro ogni possibilità. Su tutte, spicca ovviamente lo Scudetto del 1970, la prima volta di una squadra del Sud. Un exploit legato al nome di Gigi Riva, il più forte attaccante italiano di tutti i tempi, tuttora recordman di gol con la Nazionale (35 in 42 presenze). Gigi è il fiore all’occhiello della nostra storia, un patrimonio da condividere con il calcio italiano, ma che resta orgogliosamente nostro, lui che sardo non è ma ha scoperto di esserlo nel DNA”.

Cagliari 100 Anni : il saluto degli Ex

A sottolineare la strettissima connessione tra la squadra e il territorio, il Cagliari “è diventato qualcosa di più di una squadra di calcio: è un punto di riferimento per tutto un popolo. Chi arriva, anche da lontano, per indossare questa maglia viene catturato dalla magia dell’ambiente, ne assimila il fascino e ne viene sedotto. E diventa uno di noi. Per sempre”. Come hanno fatto Enzo Francescoli, Daniele Conti, Ricky Albertosi, Nené, Davide Astori, Radja Nainggolan, David Suazo, Luis Oliveira, Pepe Herrera. Poi ci sono i talenti sardi, portatori di un messaggio di appartenenza: Gianfranco Zola, Gianfranco Matteoli, Andrea Cossu, Gigi Piras, Nicolò Barella, Pietro Paolo Virdis. “Campioni che hanno reso più felici le nostre domeniche e contribuito a scrivere i capitoli più esaltanti del nostro romanzo”, si legge sul sito del club. “Sono stati 100 anni vissuti con intensità. Lo sguardo è rivolto verso il futuro. Alle prossime partite, alle prossime sfide. La squadra e la Società sanno come affrontarle: a testa alta, con coraggio, intraprendenza, voglia di superarsi. Gli stessi principi che animavano i pionieri della fondazione. Buon compleanno, Casteddu!, conclude il Cagliari. Grande festa

La festa Social

E in attesa di poter festeggiare dal vivo, l’appuntamento è sui social. Le iniziative, in programma nel corso dell’intera giornata, culmineranno nel ‘Live Show Centenario‘, un evento in diretta trasmesso su Facebook, Twitter e YouTube, dove il popolo rossoblù potrà riabbracciare i personaggi che hanno contributo a scrivere alcune delle pagine più belle della gloriosa storia del Cagliari. Ci saranno gli eroi dello Scudetto, Enrico Albertosi e Giuseppe Tomasini; la coppia sarda del gol degli anni ’70, Gigi Piras e Pietro Paolo Virdis; mister Claudio Ranieri e il ‘Principe’ Enzo Francescoli. Per raccontare la straordinaria cavalcata in Coppa UEFA due beniamini come Gianfranco Matteoli e Lulù Oliveira per poi passare a ‘Magic Box’, Gianfranco Zola, insieme a ‘El Jefe’, Diego Lopez. A chiudere la reunion, tra passato e presente del Cagliari, ci saranno mister Massimiliano Allegri e Radja Nainggolan