Cagliari, buone notizie per Joao Pedro: può tornare a dispozione di Diego Lopez

99

Dopo lo scandalo legato all’accusa di doping, per il Cagliari e Joao Pedro arrivano buone notizie. La sospensione termina oggi e, in attesa della sentenza prevista il prossimo 16 maggio, il giocatore può tornare a disposizione di Diego Lopez già dalla prossima gara contro la Fiorentina.

Obiettivo salvezza: un aiuto (a tempo) in più

E per il Cagliari, terz’ultimo in classifica e in piena lotta per non retrocedere in cadetteria, non poteva esserci notizia migliore. La squadra ha risentito dell’assenza del brasiliano ma adesso Diego Lopez potrà contare su di lui. Lo stop cautelare scade proprio oggi, come confermato anche da uno degli avvocati del calciatore, il dott. Gaetano Mari, all’Unione Sarda. Adesso la palla passa nelle mani del tecnico rossoblù. Joao Pedro potrebbe risultare fondamentale per aiutare i sardi a restare in Serie A ma c’è da considerare anche l’aspetto mentale del giocatore che potrebbe essere provato dalla vicenda. Se, invece, a prevalere fosse la voglia di rivincita del brasiliano allora non ci sarebbero dubbi. Joao Pedro potrebbe essere l’asso nella manica che Diego Lopez sta solo aspettando di calare.

L’incubo non è finito

Il giocatore può tornare in campo per dare una mano ai compagni per la conquista dell’obiettivo stagionale ma questo – purtroppo per lui – non vuol dire che il suo caso è stato archiviato. Il 16 maggio alle ore 14 è fissata l’udienza davanti al Tribunale Nazionale Antidoping durante la quale gli avvocati di Joao Pedro proveranno a ribattere e “smontare” le accuse della procura che per lui ha chiesto 4 anni di sospensione. Il brasiliano era stato trovato positivo all’idroclorotiazide, un diuretico, dopo i controlli effettuati successivamente alle gare contro il Sassuolo e il Chievo Verona dello scorso febbraio.