Calciomercato Inter, affare alla Marotta: rinforzo per la difesa

Il ds dei nerazzurri studia il colpo in terra di Germania, il giocatore può arrivare da svincolato

396
Marotta

Le idee di Giuseppe Marotta di acquistare i giocatori svincolati, hanno una storia già decennale. Come abbiamo avuto modo di vedere, l’attuale ds dell’Inter ha fatto di questa peculiarità uno dei suoi marchi di fabbrica, pensiamo a Pogba arrivato a parametro zero nella stagione ’12-13 alla Juventus, così come Andrea Pirlo nella stagione precedente o andando avanti di qualche anno agli innesti di Emre Can, Sami Khedira e Kingsley Coman.

Solo alcuni dei nomi strappati a parametro zero dall’ex Sampdoria, che nell’avventura interista ha concluso operazioni nella stessa modalità dando il benvenuto a Diego GodinAlexis Sanchez e Hakan Calhanoglu.

E se questi colpi rappresentano in un certo senso il passato del direttore sportivo del ‘biscione’ anche il presente sembra viaggiare sullo stesso binario perché nel mirino è stato messo un altro giocatore con il contratto in scadenza a Giugno 2022: si tratta di Matthias Ginter.

Il difensore centrale del Borussia Monchengladbach è un punto fermo dei tedeschi ma è ancora in attesa di capire quali saranno le cifre del nuovo accordo, ed ha mostrato tutte le sue perplessità dichiarando ai microfoni di ‘Sport1‘: per il momento non ho parlato con nessuno per rispetto del club ma al momento non ho ricevuto nessuna proposta per prolungare. Vediamo cosa succederà nei prossimi mesi, per ora sono tranquillo, è chiaro che non posso aspettare fino a primavera per decidere il mio futuro”.

Dopo aver già strappato l’accordo di massima con Onana quindi il ds di Varese studia il colpo low cost (in virtù degli ottimi rapporti che intercorrono tra lui e la International Sports Management, l’agenzia che cura gli interessi del tedesco oltre che la stessa con la quale si è chiuso l’affaire-Cahlanoglu in estate) anche nel settore difensivo, provandosi ad assicurare un centrale di sicuro affidamento relativamente giovane (ricordiamo che è un classe ’94) già campione del Mondo con la Germania nel 2014; possibilità concreta quindi in ottica parametro zero per il maestro del settore Marotta, che dovrà però superare la concorrenza di Tottenham e Bayern Monaco.