Juventus-Lazio: destini incrociati per le panchine. La situazione

La permanenza di Andrea Pirlo sulla panchina bianconera non è scontata. Aleggia la figura di Inzaghi

115
Pirlo

A pochi mesi dal finale di stagione Juventus e Lazio ragionano sui propri allenatori. I bianconeri confermano Pirlo ma resta l’ombra di Inzaghi

L’eliminazione dalla Champions League a discapito del Porto e la clamorosa sconfitta contro il Benevento in campionato hanno rimesso in discussione il futuro di Andrea Pirlo. La Juventus in questa stagione ha faticato e non troppo ad esprimersi con Pirlo che non è ancora riuscito a far capire la sua idea di calcio. Il suo futuro non sembra essere così saldo  anche se Pavel Nedved ha esteso massima fidiucia nei confronti dell’allenatore bianconero. Ecco che cosa ha detto il dirigente ai microfoni di DAZN a proposito della situazione: “Pirlo è e sarà l’allenatore della Juventus, al 100%. Abbiamo sposato un progetto con Andrea, sapendo delle difficoltà che ci sarebbero state. Volevamo fare qualcosa in più ma non ci siamo riusciti, le difficoltà erano previste. Abbiamo un allenatore nuovo con a disposizione una rosa molto ringiovanita. Siamo molto tranquilli, sulla via che volevamo e manteniamo questa strada. Ha tutto per diventare un grandissimo allenatore, anche perché “grandissimo” lo diventi dopo dieci, quindici, venti anni di lavoro in cui tutti riconoscono la tua grandezza per quello che hai vinto. Fare delle promesse, dopo sei mesi, è difficile”.

Calciomercato Juventus, Inzaghi nel futuro? La Lazio studia il piano B

Le parole di Nedved potrebbero essere di circostanza anche perché la Juventus studia le alternative. A riguardo calciomercato.com ha fatto il punto della situazione. Il sogno sarebbe il ritorno di Massimiliano Allegri anche se l’ipotesi Zinedine Zidane è quella più desiderata. Rispetto a Pirlo sono due profili che hanno alle spalle una certa esperienza e hanno vinto abbastanza nella loro carriera da allenatore. La Juventus potrebbe addirittura pensare alla voglia di riscatto di Luciano Spalletti ma piace anche il calcio che stanno proponendo Juric al Verona e Gasperini all’Atalanta. Però, il nome che è in cima alla lista è quello di Simone Inzaghi. L’allenatore piacentino è in scadenza e non ha ancora rinnovato il proprio contratto. Inzaghi sta temporeggiando consapevole che la situazione in casa Juve non è così scontata e tenendo presente che il gradimento dei dirigenti bianconeri c’è. Anche la Lazio sta studiando le diverse alternative e non vuole farsi trovare impreparata. Secondo quanto riferito da Il Corriere dello Sport, il primo nome che piace è quello di Sinisa Mihajlovic del Bologna. La seconda ipotesi è Roberto De Zerbi del Sassuolo anche se è una suggestione che non affascina pienamente. Sullo sfondo restano Gennaro Gattuso e Juric.