De Laurentiis sul caso Donnarumma: ”Probabilmente non considera i suoi compagni all’altezza”

94

De Laurentiis sul caso Milan-Donnarumma

Nel corso di un’intervista rilasciata a Radio24, il presidente del Napoli De Laurentiis ha detto la sua sul caso Donnarumma.

”Come mi sarei comportato sul caso Donnarumma? Lo avrei saputo prima” – Ha così esordito Aurelio De Laurentiis, prendendo poi in considerazione casi analoghi vissuti nell’ambiente partenopeo.
”Quando Lavezzi venne da me dicendomi che voleva andare via io gli dissi ‘adesso tu stai calmo e tranquillo. Ti comporti da giocatore del Napoli stando un altro anno con noi. Se poi dovessi riuscire a trovare un acquirente che anche a te vada bene, pronto ad acquistarti al prezzo corretto e giusto per il quale io ti devo piazzare, andrai via. Altrimenti rimani a Napoli”.
Sul rinnovo del contratto, che lega il classe ’99 al Milan fino al 2021 ha detto: ”Lui probabilmente e’ rimasto pensando di avere una vita piu’ facile durante il campionato. In realta’ questo e’ un campionato molto duro, complicato, dove in alto ci stanno cinque squadre che se la contendono. Forse a Donnarumma pesa di piu’ dover parare davanti a una porta cosi’, dove gli altri dieci lui magari non li considera cosi’ in maniera eccezionale, come chimica. Questa squadra non ha avuto tempo di plasmarsi: hanno dovuto cambiare addirittura allenatore, prendendone uno con una grandissima grinta e con una grandissima personalità”.