Cristiano Ronaldo lascia la Juventus, un ‘GraZZie’ amaro ai tifosi bianconeri

CR7, ritorno al passato. Ronaldo torna nella sua Manchester

92
Ronaldo
Cristiano Ronaldo ph: Fornelli/Keypress

Il portoghese ritorna al Manchester United

Dopo 3 stagioni nel capoluogo piemontese, CR7 lascia Torino, ma che eredità ha lasciato alla Juventus in primis e successivamente al nostro campionato?

Fascino, questo sarà lo stipite di questo pezzo, nel 2018 il nostro campionato era diventato di livello pressochè mediocre, erano pochi i campioni presenti in Italia (e non erano nemmeno di così alto livello).

Dall’arrivo del numero 7 più forte degli ultimi 20 anni, il torneo nazionale non ha fatto altro che accrescere il carisma e l’appetibilità del calcio italiano, che da un pò di anni si stava oramai affievolendo.

Si può infatti notare, che grazie al suo avvento, tutto il calcio del belpaese è divenuto più competitivo e le concorrenti hanno iniziato a spendere più soldi per il mantenimento finanziario ed economico di altri campioni arrivati (o tornati) dopo di lui, come Romelu Lukaku, Zlatan Ibrahimovic, Franck Ribéry per citarne alcuni.

Per la Juventus invece il discorso è paradossale, nelle ultime 3 stagioni la vecchia signora non ha raccolto quanto raccolto nell’era pre-Ronaldo e si è trovata con un ”misero” bottino composto da 2 scudetti, 1 coppa italia e 2 supercoppe italiane, e in Champions la Juve è uscita prima con Ajax, poi con Lione e infine con il Porto, senza arrivare nemmeno una volta in semifinale quando tra il 2015 e il 2017 con rose meno competitive, raggiunse la finale 2 volte. Se si tiene conto dell’obbiettivo prefissato all’arrivo del campione, ovvero vincere la Uefa Champions League, questo è davvero poco. Magari non è tutta colpa di Cristiano, ci saranno stati altri fattori come l’addio di Max Allegri, una parentesi Sarri poco allegra e l’inesperienza di Andrea Pirlo però 30 milioni di stipendio, si fanno sentire.

Da ieri mattina il portoghese ha lasciato la Continassa salutando compagni e staff con un certo sentore di freddezza mista a delusione, perfetto specchio del rapporto tra Ronaldo e la Juve è stato il gol annullato all’ultimo minuto domenica scorsa contro l’Udinese, qualcosa che poteva essere bello, ma che purtroppo non lo è stato.

Ora Cristiano è atteso a Manchester per il suo ritorno dopo 12 stagioni in Premier, riusciranno Bruno Fernandes e co. a vincere il titolo? Lo sapremo solo col tempo.